Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Harald Bartol sull'avvio di stagione di KTM

Harald Bartol sull'avvio di stagione di KTM

Le prime due gare della stagione del Campionato del Mondo di 125 e 250 non sono andate come il team Red Bull KTM si attendeva, una serie di problemi tecnici così come alcuni errori dei piloti hanno compromesso il risultato delle moto austriache impegnate nel Mondiale. Il Direttore Tecnico del team, Harald Bartol, ne parla in un'intervista.

Le prime due gare della stagione del Campionato del Mondo di 125 e 250 non sono andate come il team Red Bull KTM si attendeva, una serie di problemi tecnici così come alcuni errori dei piloti hanno compromesso il risultato delle moto austriache impegnate nel Mondiale. Il Direttore Tecnico del team, Harald Bartol, ne parla in un'intervista.

Harald Bartol
"Per quello che riguarda i problemi meccanici sofferti da Kallio, abbiamo cercato di analizzare quanto fosse successo il più approfonditamente possibile, abbiamo scoperto che si è trattato di una combinazione di sfortuna e altri fattori. L'anello del pistone che si è rotto sulla moto di Kallio in Qatar non è stato un problema del pezzo in sé quanto invece della moto. Dovuto in gran parte al poco tempo a disposizione."

"Sfortuna perché l'anello del pistone si è rotto in quel particolare momento. Per il futuro dobbiamo pensare a come irrobustire alcune parti. Fino a questo momento abbiamo concentrato tutti gli sforzi fatti sulla 250 sulla sua guidabilità. Stiamo anche lavorando su nuove componenti, ma queste verranno introdotte solo a partire dal GR di Shanghai. Se tutto andrà come ci auguriamo, la 250 sarà senza dubbio più veloce di come lo è ora. Dobbiamo però essere cauti, c'è ancora del lavoro da fare per quello che riguarda sul bilanciamento e, in generale, il sistema meccanico della 250 è molto più complicato di quello della 125."

"Il nuovo sistema introdotto da Aprilia, con la volvola rotante posta adesso posteriormente rispetto al cilindro, ha dato grandi speranze quando alla fine della passata stagione ha fatto la sua comparsa sulla moto di Bautista. Ma era il pilota ad essere superiore, non la moto. Piloti come Mattia Pasini avrebbero molte più chance di lottare per la vittoria o il titolo se, così come è per Gabor Talmacsi, corressero sul vecchio modello della Aprilia 125. Il nuovo sistema a valvola rotante è ancora pieno di problemi. È semplicemente troppo nuovo."

"Detto questo, non voglio certo nascondere il fatto che al momento il pacchetto schierato da Aprilia è meglio del nostro. La moto è più facile da guidare e più facile da mettere a punto. Noi avevamo priorità diverse questo inverno, adesso dobbiamo inseguire sotto questo aspetto." "Per quanto riguarda Steve Bonsey, sta ancora imparando, ma lo sta facendo velocemente. Ho molta fiducia in questo ragazzo. Ha l'attitudine del vero pilota, inoltre ha molta esperienza con le dirt track. È chiaro che non può fare esperienza da un giorno all'altro, ma è solo un problema di tempo prima che acquisisca il feeling giusto per i Grand Prix. Sono sicuro che sentiremo parlare molto di Steve nel corso della stagione."

Tags:
125cc, 2007

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›