Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Yamada (Bridgestone) e Vermeulen (Rizla Suzuki) sulle gomme per Istanbul Park

Yamada (Bridgestone) e Vermeulen (Rizla Suzuki) sulle gomme per Istanbul Park

Il Responsabile delle Competizioni Motociclistiche di Bridgestone, Hiroshi Yamada, e Chris Vermeulen del team Rizla Suzuki, esprimono le loro opinioni sull'aspetto pneumatici in vista dell'appuntamento con il GP di Turchia in programma questo fine settimana.

Il Responsabile delle Competizioni Motociclistiche di Bridgestone, Hiroshi Yamada, e Chris Vermeulen del team Rizla Suzuki, esprimono le loro opinioni sull'aspetto pneumatici in vista dell'appuntamento con il GP di Turchia in programma questo fine settimana.

Hiroshi Yamada
"Diversamente da quanto avvenuto per le prime due gare della stagione, a Losail e Jerez, non possiamo contare su dati recenti per quanto riguarda il circuito di Istanbul. Questo rende l'appuntamento di questo fine settimana un po' più incerto. Dobbiamo fare affidamento sui dati della passata stagione, così come sulle informazioni che abbiamo ricevuto dai nostri team dopo le prime due gare della stagione per quello che riguarda le specifiche degli pneumatici. Abbiamo continuato il nostro programma di sviluppo e siamo riusciti ad avere l'opportunità di provare un po' in condizioni di asciutto nei test effettuati dopo il GP di Jerez. Questo ci ha permesso di giudicare il composto della prossima generazione di gomme che verranno introdotte in Turchia proprio in questo fine settimana."

"Dopo due gare incoraggianti, dove abbiamo potuto dimostrare la competitività e la durata delle nostre gomme, adesso siamo attesi a due appuntamenti difficili, come il GP di Turchia a quello di Shanghai. Due tracciati dove in passato abbiamo fatto un po' di fatica. Il GP di Turchia è al suo terzo appuntamento, questo significa che le informazioni relative alla pista sono inferiori rispetto a quelle di cui disponiamo per altre piste in cui si corre da maggior tempo. Inoltre nella passata stagione le condizioni del tempo hanno condizionato abbastanza le cose. Chris Vermeulen ha conquistato una gran pole position nelle qualifiche della passata stagione, ma le prestazioni delle slick lo hanno poi costretto a scendere al settimo posto dietro a Loris Capirossi, quest'ultimo alla fine è stato il migliore dei piloti Bridgetsone."

"Istanbul è una pista dura per le gomme, per questo abbiamo sviluppato principalmente mescole dure e medie per i nostri team, questo per rispondere alle esigenze di grip e durate della gara turca. La superficie dell'asfalto è liscia, e questo tende a far derapare le gomme che non possono contare su di una presa immediata sulla pista. La mancanza di compatibilità tra gomma e asfalto accelera l'usura delle gomme sulla distanza con gli pneumatici sempre alla ricerca di maggior grip. Come abbiamo potuto osservare nella gara della passata stagione in Turchia, le prestazioni delle nostre gomme è calata gradualmente col passare della gara, questo è stato il punto su cui ci siamo concentrati principalmente nel corso dello sviluppo invernale."

Chris Vermeuelen
"Il circuito di Istanbul Park fa parte dei cosìddetti 'super circuiti' costruiti negli ultimi anno, come le pista di Shanghai e della Malesia. Si tratta di uno dei miei circuiti favoriti perché è un circuito che mette alla prova i piloti, gli ingegneri e i tecnici degli pneumatici. Inoltre è una pista molto divertente da affrontare. Dobbiamo fare attenzione nella messa a punto della moto, dovremo far fronte a diversi e numerosi aspetti. Sulla pista di Istanbul Park c'è una delel curve più veloci del calendario, sul rettilineo posteriore verso la fine del giro. Ma ci sono anche curve lente da prendere in considerazione."

"Dal punto di vista delle gomme, si dovrà trovare un compromesso tra grip delle spalle, per le curve più lente dove la piega della moto necessita di maggior grip, e una mescola più dura per le zone veloci. Gli ingegneri Bridgestone hanno lavorato a una serie di opzioni per trovare il compromesso dalle maggiori prestazioni. Il regolamento sulle gomme avrà un ruolo importante in Turchia perché è una pista sulla quale non abbiamo provato di recente, per questo la scelta delle 31 gomme da usare sarà più difficile, ma abbiamo piena fiducia nel lavoro che Bridgestone sta portando avanti in Giappone."

"Lo scorso anno sono riuscito a prendermi la pole position in Turchia, alla mia prima uscita con le gomme Bridgestone da bagnato e la mia prima volta su una Suzuki con quelle condizioni meteo. Non posso credere a tutto il grip di cui disponevo, potevo buttar giù e il ginocchio ovunque, ero assolutamente in controllo e a mio agio. Spero riusciremo ad avere le stesse condizioni sia con il bagnato che con l'asciutto, così da migliorare il settimo posto dello scorso anno."

Tags:
MotoGP, 2007, GRAND PRIX OF TURKEY, Chris Vermeulen

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›