Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Parlano i protagonisti della MotoGP

Parlano i protagonisti della MotoGP

La parola ai protagonisti della MotoGP alla fine della seconda giornata a Istanbul Park.

Valentino Rossi (Fiat Yamaha)
"Sono molto contento di essere in pole su questo circuito, che non è mai stato fra i miei preferiti! In passato qui ho avuto dei brutti momenti, ma quest'anno mi sembra un circuito diverso, e mi sto divertendo molto!"

"La mia M1 è molto competitiva, è molto più divertente correre qui rispetto al passato, e le nuove modifiche che abbiamo apportato al motore hanno decisamente migliorato la nostra prestazione in generale."

Colin Edwards
"Beh, dopo i problemi avuti ieri devo ringraziare moltissimo il mio team: hanno individuato i problemi, fatto i loro calcoli, e come al solito la magia ha funzionato!"

"La gomma da qualifica Michelin quest'anno s'attacca come la colla, per cui sono riuscito a spingere. Ad un certo punto del mio ultimo giro c'era traffico in pista, ma ho tenuto giù la testa, e in qualche modo ne sono uscito. Decisamente un giro senza errori."

Nicky Hayden (Respol Honda)
"Sono le mie migliori qualifiche dall'inizio di questa stagione, per questo sono contento di essere vicino alla testa. Abbiamo fatto alcune modifiche alla moto per migliorare le cose, in questo senso un grande grazie al team per il duro lavoro di questo fine settimana."

Dani Pedrosa (Repsol Honda)
"Penso che alla fine della sessione ci fosse traffico un po' per tutti, tutti i piloti cercavano il giro veloce. Per questo non posso dire sia stato un problema che ha riguardato solo me. Ho rallentato e cercato di avere un po' più di spazio per il mio giro, ma mi sono trovato Hopkins davanti e ho dovuto fare tutto il giro con lui. Se non fosse stato così penso che avrei potuto essere un po' più veloce; comunque sia sono in prima fila e questo è importante." I think everybody had quite a lot of traffic at the end of the session because there were many riders going for a fast lap, so it wasn't just a problem for me. I slowed up and tried to get some free space for my lap but Hopkins came in front of me and I was with him for the whole lap. Without this I think I could have been a little faster, but I'm on the front row which is the important thing for the start of the race tomorrow. Also, I'm in a much better position than last year when I was right at the back. Hopefully I can make a great start and get away well because the first corner here is very difficult. Our bike set-up is quite good and the Michelin tyres too, so I hope I can have a good race tomorrow" Toni Elias (Honda Gresini)
"La decima posizione è molto penalizzante per la gara ma domani cercherò di fare una buona partenza, mantenere la calma e cercare di recuperare posizioni. Sono abbastanza contento perché ho un buon ritmo, questa è la cosa importante."

Marco Melandri (Honda Gresini)
"E' stata una giornata difficile perché non riesco a trovare il giusto feeling. Non ho fiducia e quindi non posso spingere per sfruttare il potenziale della moto. Abbiamo girato molto e le gomme vanno abbastanza bene."

Alex Barros (Pramac d'Antin)
"La prestazione di oggi, è stata sicuramente migliore rispetto a ieri, ma non a tal punto da essere nelle giusta posizione per fare una buona partenza."

Alex Hofmann (Pramac d'Antin)
"Le cose da dire non sono molte, per me oggi non è andata affatto bene. Ho ottenuto dei buoni risultati nelle prove libere per tutto il week-end, e nelle sessioni da qulifica che sono quelle più importanti, mi sono trovato molto dietro."

"Con le gomme da gara mi trovo bene e lo stesso vale per il setting della mia DUCATI GP7, ma con le qualifiche siamo ancora lontani. Per le prossime gare dobbiamo sicuramente scegliere meglio, perché se parti da così dietro, non è possibile fare una bella gara. Sono veramente dispiaciuto, ma domani mi impegnerò ugualmente per ottenere un risultato importante."

Shinya Nakano (Konica Minolta Honda)
"Abbiamo cambiato molte cose in mattinata, l'impostazione delle sospensioni, le molle e la regolazione delle molle così come anche le gomme. Le cose hanno iniziato a funzionare nel pomeriggio, la moto ha iniziato a darmi delle buone sensazioni."

"Non è ancora perfetta ma è migliorata molto, domani cambieremo poche cose nella messa a punto per il warm up, niente di drastico. Non posso ancora dire di sostenere la velocità in curva che vorrei, questo il nostro problema al momento. Stiamo però dando il massimo e speriamo di chiudere nei primi 10.

Tags:
MotoGP, 2007, GRAND PRIX OF TURKEY, QP

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›