Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Una giornata no per Fiat Yamaha

Una giornata no per Fiat Yamaha

Non è stata una giornata fortunata per i piloti Fiat Yamaha, nonostante il risultato delle qualifiche, con Valentino Rossi in pole e Colin Edwards in seconda posizione, i piloti della formazione guidata da Davide Brivio si devono accontentare del decimo posto di Rossi.

Non è stata una giornata fortunata per i piloti Fiat Yamaha, nonostante il risultato delle qualifiche, con Valentino Rossi in pole e Colin Edwards in seconda posizione, i piloti della formazione guidata da Davide Brivio si devono accontentare del decimo posto di Rossi.

Lo statunitense Edwards è stato coinvolto nel capitombolo generale di inizio gara, per il tezano una forte contusione al gionocchio che ne mette in forse la partecipazione ai test di domani sulla pista turca.

Colin Edwards
"Sono partito bene ma ho avuto problemi a scaldare la gomma posteriore, come ci aspettavamo. Per questo non riuscivo a chiudere bene le curve e ho perso subito posizioni nel primo giro. Poi Valentino è uscito largo alla curva veloce a destra e credo che tutti si sianodistratti a guardare lui senza pensare alla curva successiva!"

"Mi è sembrato che tutti i piloti vicino a me siano andati un po' larghi alla curva 12, io ho frenato normalmente passando all'interno, quando Jacque mi ha colpito da dietro e sono caduto. Non mi sono fatto molto male, ma ho preso una botta al ginocchio che si è gonfiato parecchio. È un peccato perché la moto stava andando bene e con la gomma a temperatura avrei potuto fare una buona gara."

Per Valentino Rossi le cose sono andate solo leggermente meglio, con il pilota italiano prima 'colpevole' di un errore alla veloce curva 11 che gli è costato diverse posizioni, quindi tradito dall'anomala usura dello pneumatico posteriore che ricorda la disavventura di Shanghai 2006.

Valentino Rossi
"Siamo davvero delusi per oggi perché avevamo grandi aspettative per la gara, invece abbiamo avuto problemi imprevisti alle gomme ed è finita in un disastro. Sia ieri che stamattina le gomme andavano bene ma sfortunatamente dopo qualche giro è successo qualcosa e non sono riuscito a sfruttare il potenziale della moto. Non sappiamo ancora il motivo del problema, la Michelin sta cercando di capire cosa è successo. Sono partito molto bene ed ero in testa anche se ho fatto un errore alla curva undici, sono andato largo passando in quinta posizione. Comunque all'inizio la moto andava molto bene per cui sono riuscito a risalire al secondo posto, ed ero sicuro che sarei riuscito a giocarmela con Stoner."

"Purtroppo però, dopo dieci o undici giri ho cominciato a perdere completamente il grip e sono stato costretto a rallentare perché avevo paura di cadere. Ho capito di avere un grosso problema alle gomme e ho cercato solo di arrivare alla fine. Oggi siamo stati sfortunati, siamo partiti in prima e seconda posizione ma Colin è caduto nel contatto e io ho avuto questo problema. Elias oggi non mi è piaciuto perché è stato piuttosto pericoloso, mi ha passato all'interno più di una volta, cambiando poi traiettoria. Non è il modo corretto di correre. Siamo tutti un po' tristi ma ci sono ancora molte altre gare per cui non vediamo l'roa di andare in Cina." Il manager della formazione, Davide Brivio, riassume la giornata nera del team.

Davide Brivio
"Una gara difficile e deludente! Colin è stato molto sfortunato, è stato colpito da dietro senza errori da parte sua, non poteva evitare l'incidente. Si è fatto male al ginocchio ma speriamo che non sia niente di grave. Valentino ha fatto un errore al primo giro ma si è ripreso bene e sembrava pronto a fare una buona gara, ma abbiamo avuto problemi di gomme. Avevamo scleto la gomma più dura e la migliore che avevamo a disposizione, ma non era all'altezza dei nostri avversari."

"Nei test di domani dobbiamo lavorare con la Michelin per capire cosa è successo e imparare dall'errore. Per Valentino è stato molto difficile arrivare alla fine, ma ha tenuto duro e ha portato a casa qualche punto prezioso, siamo ancora secondi in campionato per cui andiamo avanti e concentriamoci sulla Cina."

Tags:
MotoGP, 2007, GRAND PRIX OF TURKEY, Valentino Rossi

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›