Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Un'intervista a Simone Corsi, vincitore del GP di Turchia di 125

Un'intervista a Simone Corsi, vincitore del GP di Turchia di 125

Abbiamo parlato con Simone Corsi, il giovane pilota del team Skilled Racing che ha conquistato la scorsa domenica la sua prima vittoria nel Campionato del Mondo di 125.

Abbiamo parlato con Simone Corsi, il giovane pilota del team Skilled Racing che ha conquistato la scorsa domenica la sua prima vittoria nel Campionato del Mondo di 125.

Il gradino più alto del podio conquistato in Turchia è il secondo podio ottenuto da Corsi in carriera, nel 2004 aveva infatti concluso al terzo posto il GP del Giappone, alle spalle dei connazionali Andrea Dovizioso e Fabrizio Lai.

Corsi ha alle sue spalle tre stagioni nella ottavo di litro mondiale, il suo debutto risale al 2002 al GP del Mugello in qualità di wild card. Nel 2005 ha corso nella classe 250, chiudendo la stagione al 14º posto della classifica piloti.

motogp.com: Una bella vittoria in Turchia, quali sono le tue sensazioni in merito?
Simone Corsi: Una bella sensazione, era tanto che aspettavo questo momento e sono veramente felice che finalmente sia arrivato.

motogp.com: Quanto è stato importante partire dalla terza piazza della griglia?
Simone Corsi: È stato molto importante. Per me la partenza è il 60% di una gara, in 125 ci sono molti piloti e molti di loro sono veloci. È importante essere subito davanti perché se a inizio gara un gruppo prende il largo, poi è difficile riuscire a riprenderli se si rimane intrappolati nel gruppo nelle prime fasi.

motogp.com: Cosa ci puoi dire della tua moto, come si è comportata in Turchia?
Simone Corsi: Quello che posso dire è che era semplicemente perfetta. Fin dal venerdì tutto è andato per il verso giusto, non abbiamo avuto nessun tipo di problema. Questa è stata una cosa che ci ha aiutato molto.

motogp.com: Il prossimo appuntamento è con il GP di Shanghai, cosa pensi della pista cinese?
Simone Corsi: È una pista che conosco e che mi piace, non vedo l'ora di essere lì. Spero di poter fare un'altra buona prestazione.

motogp.com: Il Campionato è appena iniziato e si prospetta lungo e impegnativo. Al momento sei quarto in classifica, quale sarà il tuo approccio con questa stagione?
Simone Corsi: Siamo solo agli inizi, non mi sono posto una strategia particolare. Al momento affronterò gara per gara cercando di dare il meglio e conquistare il massimo dei punti. La passata stagione le cose erano diverse, Bautista era il pilota da battere e con tutte le vittorie che ha conquistato non lasciava molti punti in giro. Quest'anno le cose sono diverse.

motogp.com: Cosa ci puoi dire della gara di Jerez, dove sei caduto nelle prime fasi della gara?
Simone Corsi: Anche a Jerez contavo di fare una bella gara, ma non sono partito bene. Per questo motivo ho cercato subito di recuperare, ho forzato un po' troppo e il risultato è stato che sono finito per terra.

motogp.com: Quest'anno in calendario c'è anche Misano, è una pista su cui hai già corso?
Simone Corsi: Sì, quando correvo nell'Aprilia Challenge ci ho corso. Certo per il Mondiale hanno cambiato il senso di marcia, per questo non sarà proprio la stessa pista. Ma le curve sono quelle, quindi penso che ritroverò una pista a me familiare.

motogp.com: Per concludere, chi sono i piloti che pensi possano essere i tuoi principali rivali di questa stagione?
Simone Corsi: Talmacsi e Faubel sono molto veloci. Anche se per me il più veloce è Pasini; anche in Turchia Mattia era il più veloce, anche se il suo inizio di stagione è stato piuttosto sfortunato.

Tags:
125cc, 2007

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›