Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Locatelli di nuovo in pista a due mesi da Jerez

Locatelli di nuovo in pista a due mesi da Jerez

Roberto Locatelli ha fatto ritorno nel paddock mondiale a soli due mesi dall'incidente di Jerez, una convalescenza lampo per il pilota italiano che è sceso in pista oggi per la prima sessione di prove libere della 250.

Roberto Locatelli ha fatto ritorno nel paddock mondiale a soli due mesi dall'incidente di Jerez, una convalescenza lampo per il pilota italiano che è sceso in pista oggi per la prima sessione di prove libere della 250.

Locatelli ha effettuato 25 giri della FP1 dedicata alla quarto di litro, ottenendo un miglior registro di 1'43.248; il pilota italiano sembra confermare il detto che il miglior rimedio per una caduta è quello di tornare subito in sella. Per nulla intimorito, Locatelli ha fatto segnare la quindicesimo velocità massima della sessione, con un picco a 244,7 km/h.

Il pilota del team Metis Gilera non è certo di scendere in pista per la gara di domenica. Locatelli, il dr. Costa e alcuni responsabili del gruppo Piaggio hanno tenuto ieri una conferenza stampa nella quale hanno presentato i risultati delle analisi delle immagini e degli accertamenti compiuti sulla moto di Roberto dopo l'incidente di Jerez.

Le cause sarebbero da attribuire a un guasto meccanico, ma come lo stesso Locatelli ha sottolineato: "Sono cose che succedono. Chiaramente correre mi piace, sono pagato per spingere la moto al limite e tutti lavoriamo per ottenere i migliori risultati possibili. Voglio ringraziare il duro lavoro fatto dai meccanici, di Aprilia e Piaggio."

"È stata un'esperienza nuova per me, anche se devo confessare che non ricordo nulla di quanto successo. Mi ha però fatto realizzare quanto ami la gente del paddock del Campionato del Mondo. Tra questi ci sono persone che sono come dei fratelli, e il dott. Costa è un po' come un secondo padre."

Dott. Costa
"La verità è che dopo l'incidente la prognosi era abbastanza seria. Roberto ha una grande forza interiore, grazie anche al sostegno della famiglia e degli amici, questo ci aiuta a spiegare una guarigione così rapida e la forza di volontà del pilota."

Tags:
MotoGP, 2007, ALICE GRAND PRIX DE FRANCE, Roberto Locatelli

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›