Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

In Germania un nuovo duello degli pneumatici

In Germania un nuovo duello degli pneumatici

Una nuova sfida d'alto livello sulla pista tedesca di Sachsenring, la gara di domenica è stata lo scenario di un nuovo duello tra Michelin e Bridgestone per la vittoria finale.

Una nuova sfida d'alto livello sulla pista tedesca di Sachsenring, la gara di domenica è stata lo scenario di un nuovo duello tra Michelin e Bridgestone per la vittoria finale.

Grazie al trionfo di Dani Pedrosa la casa francese archivia la sua seconda vittoria consecutiva, dopo che ad Assen era stato Valentino Rossi a portare sul gradino più alto del podio le Michelin.

La vittoria dello spagnolo della Repsol Honda consegue il primato del maggior margine di vittoria da quando hanno fatto la loro comparsa le MotoGP quattro tempi: oltre tredici secondi il distacco di Pedrosa da Loris Capirossi. Un risultato quello di Michelin che si rafforza grazie al terzo posto del Campione del Mondo in carica Nicky Hayden e al quarto posto ottenuto dal texano Colin Edwards.

Jean-Philippe Weber, Responsabile Competizioni Motociclistiche Michelin
"Un fine settimana molto interessante. È molto difficile correre su di una pista come quella di Sachsenring che ha subito un nuovo rivestimento, inoltre le temperature dell'asfalto erano piuttosto elevate."

"Dani ha fatto una buona gara, guidando la corsa fin dall'inizio. Ma è stato anche interessante vedere come Hayden ed Edwards abbiano rimontato così tanto col passare dei giri. Siamo contenti per loro, soprattutto perché il prossimo appuntamento sarà sulla pista di casa degli statunitensi."

"Certo ci spiace per Valentino, se non fosse uscito di gara avrebbe potuto essere uno dei protagonisti della gara di testa e le cose avrebbero potuto essere ancora più emozionanti."

Una analisi che per forza di cose non può essere altrettanto positiva in casa Bridgestone, dopo l'ottimo risultato nelle qualifiche la casa giapponese ha sofferto più del previsto in gara.

Se Loris Capirossi è riuscito a farsi strada nel corso della gara, una sorte opposta è toccata al suo compagno di squadra Casey Stoner. Il leader della classifica mondiale ha progressivamente perso posizioni con il passare dei giri; un destino simile a quello toccato a Marco Melandri, protagonista dei primi giri ma poi costretto a difendere la posizione dagli attacchi dei piloti che alle sue spalle si facevano sotto.

Hiroshi Yamada, Responsabile CDompetizioni Motociclistiche Bridgestone
"Come ci attendevamo le temperature della pista si sono rivelate molto elevate nel corso della gara, ciò a messo le nostre gomme in uno stato di forte stress che ha impedito ai nostri piloti il ritmo che avevano evidenziato nel corso dei pirmi giri."

"Dobbiamo analizzare criticamente le prestazioni della gara, dobbiamo essere sicuri che le nostre gomme possano far fronte a qualsiasi tipo di situazioni si trovino ad affrontare. Detto questo non possiamo che consolarci con il secondo posto di Loris."

Tags:
MotoGP, 2007, ALICE MOTORRAD GRAND PRIX DEUTSCHLAND

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›