Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Notti Arabe: il GP del Qatar 2008 si correrà in notturna

Notti Arabe: il GP del Qatar 2008 si correrà in notturna

Si è tenuta oggi presso il circuito Santa Monica di Misano una conferenza stampa nella quale è stato annunciato che il prossimo appuntamento con il GP del Qatar, il Commercialbank Grand Prix of Qatar 2008, verrà disputato in notturna.

Si è tenuta oggi presso il circuito Santa Monica di Misano una conferenza stampa nella quale è stato annunciato che il prossimo appuntamento con il GP del Qatar, il Commercialbank Grand Prix of Qatar 2008, verrà disputato in notturna.

Hanno preso parte alla conferenza stampa il CEO di Dorna Sports, Carmelo Ezpelera, Nasser Bin Khalifa Al-Attiyah in rappresentanza della Federazione Motoristica e Motociclistica del Qatar (QMMF), il Presidente e il Vice Presidente di Musco, la società a cui sarà affidato l'incarico di gestire l'impianto di illuminazione, Joe Crookham e Jeff Rogers.

Carmelo Ezpeleta ha sottolineato come l'evento del Qatar sarà un'opportunità per il pubblico europeo di godere di una migliore visibilità grazie al cambio di orario. Si tratterà inoltre di permettere lo svolgimento della gara in condizioni climatiche più favorevoli ai piloti, come sottolineato da Nasser Bin Khalifa Al-Attiyah.

I massimi responsabili di Musco hanno delineato il complesso progetto di illuminazione che permetterà lo svolgimento della prova. L'illuminazione sarà presente in pista così come nelle vie di fuga e nelle aree di sicurezza che seguono il tracciato arabo. Si tratterà del più grande progetto di illuminazione mai realizzato per un evento sposrtivo a livello mondiale.

Per la prima volta lo scorso anno i piloti della MotoGP testarono la possibilità di effettuare una prova in notturna, a scendere in pista su modelli stradali delle rispettive case di appartenenza, Valentino Rossi, Loris Capirossi e Kenny Roberts Jr. in rappresentanza della Safety Commission.

Tags:
MotoGP, 2007

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›