Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Capirossi e Stoner sul luogo della storica doppietta

Capirossi e Stoner sul luogo della storica doppietta

Tra i vari spostamenti piloti del prossimo anno, il più emozionante sarà senz'altro quello di Loris Capirossi che lascia la Ducati. Il veterano, dopo cinque anni con la squadra italiana, si trasferisce alla Suzuki, e la sua speranza è di regalare alla Ducati un'ultima grande soddisfazione nella MotoGP.

Tra i vari spostamenti piloti del prossimo anno, il più emozionante sarà senz'altro quello di Loris Capirossi che lascia la Ducati. Il veterano, dopo cinque anni con la squadra italiana, si trasferisce alla Suzuki, e la sua speranza è di regalare alla Ducati un'ultima grande soddisfazione nella MotoGP. Capirossi ha fatto parte della storica doppietta Ducati dell'anno scorso, terminando la gara in seconda posizione alle spalle di Troy Bayliss. Si è ripetuto quest'anno a Phillip Island con il suo nuovo compagno di squadra Casey Stoner.

"Quello di Valencia sarà un fine settimana molto importante per me e per tutti quelli coinvolti in questo progetto. Questa per me sarà l'ultima gara con questo team dopo cinque anni incredibili. L'anno scorso abbiamo ottenuto un bellissimo risultato, io sono arrivato secondo e Troy (Bayliss) ha vinto e mi piacerebbe se riuscissimo a ripeterci," ha detto Capirossi.

"Per me sarà un fine settimana emozionante perché mi torneranno alla mente tutti i ricordi di questi cinque anni insieme. Ci sono stati momenti duri naturalmente ma sono quelli belli che voglio ricordare: il primo podio alla mia prima gara in Ducati, a Suzuka nel 2003, e la vittoria di Barcellona un paio di mesi dopo e anche la tripletta di successi a Motegi, negli ultimi tre anni. Sono davvero ricordi speciali. Adesso voglio cercare di chiudere nel migliore dei modi. Valencia è una pista impegnativa per le MotoGP, è stretta e lenta, quindi sarà dura. Cercheremo di lavorare su motore e telaio per ottenere il meglio e per ripeterci sui livelli di Motegi e Phillip Island".

Naturalmente l'uomo a fianco di Capirossi, non è niente di meno che il Campione del Mondo 2007. Stoner ha la possibilità di rompere il record di punti conquistati in unica stagione, anche se con una gara in più vista l'aggiunta del Gran Premio di Misano quest'anno. L'Australiano è calmo come sempre prima di questo importante appuntamento, gara dove vi sono delle memorie speciali per il ventiduenne.

"Il fine settimana di Valencia sarà speciale, perchè è l'ultima gara di una stagione che ha visto un sogno diventare realtà. Il campionato è deciso, ma non ho bisogno di trovare altre motivazioni oltre alla gara stessa. Per me sono tutte importanti quindi ogni volta proviamo a vincere. La sola differenza adesso è che sono un po' più rilassato, più fiducioso delle mie possibilità e di quello che posso fare con la moto," ha dichiarato Stoner.

"Valencia sembra una pista stretta e lenta ma è sorprendentemente filante, mi è sempre piaciuta molto. Vi ho anche ottenuto la mia prima vittoria (in 125cc nel 2003) anche se, in generale, alcuni risultati sono stati positivi altri meno. Lo scorso novembre vi ho provato la Ducati per la prima volta e siamo stati subito molto veloci. Penso che con l'esperienza che ho fatto da allora potremo fare un buon lavoro. Ci sono molte curve da seconda e da terza marcia, come in molte altre piste, ma dato che sono paraboliche si può far scorrere la moto e ottenere una buona velocità di curva. Questo ti aiuta molto anche con il cambio perché si devono usare principalmente solo due marce, rettilinei a parte ovviamente, quindi è abbastanza facile da mettere a punto. Si tratta solo di individuare i punti di frenata migliori e aprire il gas al momento giusto."

Tags:
MotoGP, 2007, GRAN PREMIO bwin.com DE LA COMUNITAT VALENCIANA, Casey Stoner, Loris Capirossi

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›