Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Guintoli prende una pausa prima del suo secondo anno

Guintoli prende una pausa prima del suo secondo anno

Mentre alcuni piloti si godono la pausa invernale stando per tutto il periodo nella propria nazione di origine, Sylvain Guintoli ha già fatto qualche escursione nelle ultime due settimane.

Mentre alcuni piloti si godono la pausa invernale stando per tutto il periodo nella propria nazione di origine, Sylvain Guintoli ha già fatto qualche escursione nelle ultime due settimane.

Il pilota Francese, che ha cambiato squadra passando alla Ducati satellite per la sua seconda stagione nel Campionato del Mondo MotoGP, ha passato le sue ultime nottei alle Maldive con la moglie Caroline dopo una prima stagione dura ed impegnativa nella classe regina. Inoltre non sarà a casa prima della fine dell'anno visto che passerà il Natale nella sua residenza Inglese. Inoltre parteciperà a tutti i quattro test prima dell'inizio della stagione 2008.

"Nel test di Valencia, ho conosciuto la moto e la squadra; è stato un'introduzione per apprendere come la squadra lavora e avere una prima impressione della moto," ha spiegato.

"Abbiamo ancora molte cose da sistemare, come definire l'approccio al lavoro o che lingua useremo nei pit-box, ma per essere il primo test è stato importante percorrere molti giri per vedere il comportamento e la reazione di moto e pneumatici."

Guintoli deve ancora provare gli ultimi sviluppi della Ducati, visto che solo Casey Stoner e Marco Melandri hanno debuttato sulla Desmosedici GP8 per la squadra ufficiale a Jerez lo scorso mese. Comunque, il francese ha osservato con attenzione il primo assetto della moto del Campione del Mondo 2007.

"Incominceremo a fare sul serio solo quando ci saranno i primi test a Sepang, visto che avremo la nuova moto. Viste le dichiarazioni di Casey (che ho letto su motogp.com), la nuova Desmosedici è molto simile a quella del 2007, quindi penso sia positivo per me visto che a Valencia mi sono trovato bene," ha aggiunto Guintoli.

"Guidare una Ducati con le Bridgestone è una grande opportunità, visto che quello di Casey era il miglior pacchetto dell'anno. Comunque, sappiamo che le cose cambiano in fretta da una stagione all'altra, ma il potenziale della Ducati era davvero forte quest'anno, soprattutto con il motore, che sono sicuro si terrà sugli stessi livelli l'anno prossimo."

Due momenti hanno caratterizzato la prima stagione del Francese: essere in testa nel Gran Premio di Casa a Le Mans, e la sua fantastica quarta posizione nel Gran Premio del Giappone con il suo futuro compagno di squadra, Toni Elias. Riflettendo sul 2007, Guintoli è sembrato molto orgoglioso.

"Con ogni stagione, si imparano cose nuove e si migliora progressivamente. Nella mia prima stagione in MotoGP con il Tech3 e la Dunlop tutto è andato molto bene ed ho avuto qualche bella gara, quindi il prossimo anno spero di fare altrettanto. Con l'esperienza che ho maturato quest'anno, posso migliorare il mio approccio," ha spiegato. "Naturalmente il prossimo anno dovrò affrontare molti cambiamenti, ma devo fare del mio meglio per iniziare al massimo la nuova stagione.

"Per ora, non posso pensare a veri e propri obbiettivi per il prossimo anno; ci sono troppi elementi che devo conoscere ma l'importante è sempre puntare al massimo. Prima di tutto devo battere il mio compagno di squadra!" ha detto Guintoli del suo nuovo compagno del d'Antin Ducati garage.

"Toni è davvero una persona molto gentile e un buon pilota. Ora è in MotoGP da qualche anno ma è ancora giovane – ha un anno in meno di me! Penso che andremo d'accordo e ci spingeremo a vicenda per migliorarci, e questa potrebbe essere una rivalità costruttiva. Spero di poterlo battere e ottenere i migliori risultati possibili.!"

Tags:
MotoGP, 2007, Sylvain Guintoli

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›