Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Toseland voglioso di tornare in pista

Toseland voglioso di tornare in pista

Anche se in questo momento non vede niente a parte l'opportunità di risalire in sella alla sua Yamaha M1, il nuovo pilota del Tech 3 James Toseland dovrà aspettare fino alla fine di gennaio, quando il divieto di prove scadrà e tutti i piloti MotoGP potranno iniziare a lavorare in preparazione alla stagione 2008.

Anche se in questo momento non vede niente a parte l'opportunità di risalire in sella alla sua Yamaha M1, il nuovo pilota del Tech 3 James Toseland dovrà aspettare fino alla fine di gennaio, quando il divieto di prove scadrà e tutti i piloti MotoGP potranno iniziare a lavorare in preparazione alla stagione 2008.

Parlando con motogp.com dalla sua casa a Sheffield, dove passerà la stagione delle festività con la sua famiglia, Toseland ha spiegato i suoi piani per il breve periodo tra le due stagioni.

"Avrei preferito provare la moto in questo momento se devo essere onesto!" ha esclamato. "Questa pausa la sfrutterò soprattutto per fare delle attività promozionali e prepararmi per la mia prima stagione in MotoGP. Recentemente ero presente alla premiazione dei personaggi sportivi dell'anno della BBC, dove è stato un onore per me arrivare al quarto posto con più di 85 mila voti, e ho potuto suonare il piano durante l'evento che per me è stato una sensazione fantastica. Ora però non vedo l'ora di poter tornare a pilotare in gennaio."

Mentre le altre facce nuove della MotoGP Jorge Lorenzo, Andrea Dovizioso e Alex de Angelis dovranno abituarsi alla potenza delle 800cc visto il loro passato, Toseland è già abituato a portare moto cosi potenti e pesanti visto la sua esperienza in Superbike, ma proprio a proposito di questo, ha sottolineato che la loro gavetta è più favorevole della sua.

"Penso di avere del vantaggio come forza avendo già guidato moto grosse, ma penso che anche i ragazzi della 250cc abbiano fattori positivi a loro favore visto che girano con il paddock della MotoGP da anni e quindi hanno potuto apprendere le linee migliori; inoltre, per quello che ho potuto notare, le moto 800cc e linee sono molto più simili alle 250cc," ha sottolineato.

"Conoscono già tutte le piste della prossima stagione, mentre io dovrò correre su piste praticamente nuove per me. Abbiamo fatto registrare tempi interessanti per ora, e questo è sicuramente positivo."

Anche se c'è il bisogno di imparare i nuovi circuiti e la nuova moto, il Tech 3 non manderà Toseland a provare su circuiti non familiari a gennaio, preferendo di mantenerlo con il resto del gruppo della MotoGP.

"Non faremo nessun test privato; il calendario è già stato confermato e proveremo con tutti gli altri. Inizieremo a Sepang, poi Phillip Island, fino al Qatar," ha spiegato il 27enne, che è uno delle speranze inglesi per il Campionato del Mondo dopo l'ultimo titolo conquistato con un certo Barry Sheene.

"Penso che i piloti inglesi non abbiano avuto il giusto pacchetto a loro disposizione nel passato, mentre io sento di averne uno molto buono e sono felice di questo; una moto Yamaha con le migliori Michelin possibili significa alta qualità, quindi è bello avere qualcosa che ti permetta di essere competitivo."

"L'Inghilterra non è riuscita ad ottenere successi a livello mondiale dopo Barry Sheene, e parliamo di circa 30 anni fa, quindi molto tempo. Farò il massimo per dare alla mia nazione un motivo per festeggiare," ha assicurato il due volte Campione del Mondo Superbike.

Tags:
MotoGP, 2007

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›