Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Lorenzo sta ancora cercando di aumentare il suo passo di gara

Lorenzo sta ancora cercando di aumentare il suo passo di gara

Dopo essere stato nominato Campione del Mondo 250cc e miglior dilettante del MotoGP 2008, Jorge Lorenzo ha concluso il terzo giorno di test ufficiali di Jerez in seconda posizione. Il giovane pilota spagnolo si è dichiarato molto soddisfatto delle prestazioni delle sue gomme da qualifica, ma ha comunque insistito sul fatto che rimane ancora molto lavoro da fare sul set-up di gara.

Dopo essere stato nominato Campione del Mondo 250cc e miglior dilettante del MotoGP 2008, Jorge Lorenzo ha concluso il terzo giorno di test ufficiali di Jerez in seconda posizione. Il giovane pilota spagnolo si è dichiarato molto soddisfatto delle prestazioni delle sue gomme da qualifica, ma ha comunque insistito sul fatto che rimane ancora molto lavoro da fare sul set-up di gara.

L'impressionante tempo di Lorenzo, 1'39.252, ottenuto al suo sessantesimo e ultimo giro del giorno, ha aggiunto un elemento positivo a una visita fino a quel momento abbastanza difficoltosa a Jerez, a causa anche delle condizioni meteorologiche variabili che hanno reso arduo il suo inserimento nella gara con il suo potente prototipo della Yamaha M1 2008.

"Abbiamo finito con un giro molto, molto veloce con le gomme da qualifica" ha dichiarato Lorenzo. "Con le gomme da gara non siamo stati così veloci e ho avuto delle difficoltà con la moto. Dobbiamo cercare di risolvere questi problemi parlando con la Michelin per risolvere la mancanza di aderenza riscontrata con la ruota posteriore".

"Adesso la prima gara è molto vicina e non abbiamo molto tempo, ma stiamo lavorando sodo" ha continuato. "Nel complesso, sono stati tre giorni importanti e sono molto contento del livello raggiunto con le gomme da qualifica. Non vedo l'ora di provare qualcosa di nuovo in Qatar: gareggeremo in notturna!".

Nel frattempo Daniele Romagnoli, il Team Manager di Lorenzo, ha commentato: "Lunedì abbiamo avuto alcune difficoltà, soprattutto nel primo pomeriggio quando le condizioni del circuito erano ancora abbastanza difficoltose. C'era anche molto vento che non ha aiutato. Abbiamo fatto un buon lavoro, ma ci manca ancora un po' di aderenza sulla ruota posteriore e abbiamo troppo spin. Migliorare questi due elementi è il nostro obiettivo primario".

"Alla fine con l'assetto da qualifica è andato tutto bene e il team si è divertito a vedere Jorge che andava così veloce. Grazie a Jorge e al team per aver lavorato così duramente. Adesso useremo il tempo che ci rimane prima della prima gara al meglio in modo da essere pronti".

Tags:
MotoGP, 2008

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›