Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Kawasaki fiduciosa nonostante le basse temperature del tracciato arabo

Kawasaki fiduciosa nonostante le basse temperature del tracciato arabo

Kawasaki fiduciosa nonostante le basse temperature del tracciato arabo

La Kawasaki non sembra essere preoccupata per il Commercialbank Grand Prix of Qatar, dopo aver constatato che lunico vero problema saranno le basse temperature del tracciato. Il nuovo arrivato John Hopkins dice di essere ancora all80% dopo il mese passato a recuperare dallinfortunio, mentre il compagno di squadra Anthony West è parso non troppo a suo agio nei test notturni con una caduta allattivo e senza riuscire a entrare mai nelle prime dieci posizioni.

Non è facile per noi considerando anche che con linfortunio di John non siamo riusciti a fare i progressi che ci eravamo prefissati, ha affermato il Competion Manager Michael Bartholemy.

Mi aspettavo prestazioni migliori durante questi test, ma so che possiamo fare di più prima del prossimo venerdi quando inizieranno le prove libere per la prima gara della stagione. La temperatura della pista non ci ha aiutato, e anzi ci ha dato non pochi problemi con le gomme, ma abbiamo lavorato con Bridgestone per parecchi anni e sono fiducioso che troveremo una soluzione in tempo, ha aggiunto sempre il Manager Belga.

Impegnato ad evitare di peggiorare le sue condizioni ancora non perfette, Hopkins si è concentrato per risolvere i problemi per la gara della prossima domenica. Secondo lopinione dellamericano la chiave della gara di apertura sarà la temperatura del tracciato, che ha toccato i 13 gradi centigradi la scorsa settimana.

I risultati sono stati positivi soprattutto perchè abbiamo ridotto di un secondo i tempi di ieri con gomme da gara. Abbiamo anche diminuito gli pneumatici rispetto a quelli che avevamo allinizio dei test e ora sappiamo con quali scenderemo in pista, ha detto Hopkins alla fine dei test della prestagione. Sono a mio agio con le gomme da gara, anche se ancora dobbiamo provare le quelle da qualifica. Le temperature della pista sono basse, ma questo vale per tutti. Penso sarà un fattore decisivo in gara.

Il compagno di squadra Anthony West ha aggiunto che oltre alle basse temperature cè stata anche un po di cautela più che altro.

Le basse temperature del tracciato significano che non puoi spingere eccessivamente durante le qualifiche, per non lacerare le gomme. Se provi a farlo e la gomma anteriore si raffredda nella parte sinistra, è un grosso problema quando arrivi alla seconda curva del tuo giro veloce,ha spiegato laustraliano.

Ho visto un paio di piloti cadere durante lultima ora di test, e con la gara a una settimana, non ho voluto fare la stessa fine solo per andare un po più forte. È questo il motivo per cui non si sono visti miglioramenti sul giro nonostante avessi gomme da qualifica .

Mentre Hopkins trascorreva con la moglie un breve pausa a Dubai, West e il suo Team Manager si sono misurati in unaltra gara, il Class One Powerboat Grand Prix a Doha, in veste di ospiti della Qatar Marine Sports Federation. Laustraliano è stavo invitato a dare il via alla gara, e ha anche avuto la possibilità di provare lalta velocità a bordo di unimbarcazione.

Tags:
MotoGP, 2008, Kawasaki Racing Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›