Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Melandri si concentra sul ritmo di gara nei test

Melandri si concentra sul ritmo di gara nei test

Risultati contrastanti per le due giovani stelle che compongono il team Ducati Marlboro. Mentre il Campione del Mondo Casey Stoner sembra già pronto per difendere il suo titolo , il nuovo arrivato Marco Melandri ha girato più lento per iniziando a conoscere la sua Desmosedici GP8. Il già campione 250cc ci ha messo un po' per adattarsi alla nuova moto, ammettendo che c'è parecchio margine di miglioramento

Risultati contrastanti per le due giovani stelle che compongono il team Ducati Marlboro. Mentre il Campione del Mondo Casey Stoner sembra già pronto per difendere il suo titolo , il nuovo arrivato Marco Melandri ha girato più lento per iniziando a conoscere la sua Desmosedici GP8. Il già campione 250cc ci ha messo un po' per adattarsi alla nuova moto, ammettendo che c'è parecchio margine di miglioramento.

"Sono pronto per le gare, per essere onesto non sto nella pelle!" ha detto Melandri che come miglior risultato in Qatar vanta un secondo posto nel 2005.

"Abbiamo lavorato duro durante l'inverno per migliorare il mio feeling con la moto e ora la sento più mia. Penso che il nostro potenziale sia molto più alto di quello che abbiamo dimostrato fino ad ora, anche perchè in tutti i test abbiamo cercato il settaggio più adatto con gomme da gara, non per il giro veloce".

"È vero che siamo ancora in ritardo in alcune cose, ma vogliamo iniziare, e migliorarci. In Qatar ci sarà la prima notturna e sarà molto interessante, nonostante la situazione atipica per tutti i piloti, soprattutto per le basse temperature".

Tempi sul giro a parte, Livio Suppo, Project Director di Ducati Marlboro, ha ricordato che non è semplice trovare subito confidenza con le caratteristiche della Desmosedici.

"Ha preferito non spingere troppo e lavorare con la sua nuova squadra per capire tutto della nuova moto – non dobbiamo dimenticarci che anche Stoner non ha avuto subito un rapporto idilliaco con la moto e ci è voluto un po' per capire il potenziale della sua Ducati," ha commentato Suppo.

Tags:
MotoGP, 2008

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›