Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Il Team Alice fatica in Qatar

Il Team Alice fatica in Qatar

Nonostante i primi punti arrivati in casa Alice Team, non si può dire che la prima storica gara in notturna sul Circuito internazionale di Losail sia stata fortunatissima per Toni Elias e Sylvain Guintoli.

Nonostante i primi punti arrivati in casa Alice Team, non si può dire che la prima storica gara in notturna sul Circuito internazionale di Losail sia stata fortunatissima per Toni Elias e Sylvain Guintoli.

Per quel che riguarda lo spagnolo che ben aveva fatto durante il warm-up, in avvio di gara ci sono stati parecchi problemi e solo alla fine Elias ha trovato un ritmo accettabile che gli ha permesso di conquistare il 14esimo posto.

Non è un risultato positivo, non sono contento, è stata una gara difficile. Ho incontrato molti problemi con lanteriore, ma non sappiamo ancora il perché. Dobbiamo analizzare i dati per capire come mai giravamo di quasi un secondo al giro più piano confronto al warm up,ha detto lo spagnolo che ha poi concluso cosi: Il ritmo di stamattina ci poteva permettere di entrare nei migliori dieci, ma già dal terzo giro le cose non andavano come dovevano. Dobbiamo solo lavorare duro. Il Team sta facendo il suo lavoro e risultati migliori arriveranno presto.

Per il compagno di squadra Sylvain Guintoli non è andata meglio, sebbene la gara del francese sia andata in maniera differente. Il nuovo arrivato in casa Alice non ha fatto male nella prima parte di gara, iniziando però una lento ma continuo peggioramento in termini di tempi che lo hanno relegato al 15esimo posto.

Guintoli a fine gara ha dichiarato: Nelle curve veloci non riuscivo a spingere al massimo, inoltre, con questo raffreddore ho sudato più che mai e ora mi sento senza energie. La parte anteriore della moto ha risposto molto bene per tutta la gara, mentre il posteriore neglultimi giri ha ceduto leggermente. Sinceramente i tempi di tutto il fine settimana sono stati questi, quindi non mi aspettavo molto di più. Dobbiamo concentrarci per il prossimo fine settimana di gara e migliorare il setting della moto per lottare per posizioni migliori.

A tirare le somme del week end del Commercialbank Grand Prix of Qatar è stato poi il Direttore Tecnico Fabiano Sterlacchini, visibilmente deluso dopo i buoni tempi fatti registrare nel warm-up dai suoi piloti.

Rimane un po di amaro in bocca perché si poteva sicuramente fare meglio. Adesso dobbiamo analizzare i dati visto che Toni si è lamentato di un problema con lanteriore. E un problema che cè stato tutto il weekend, ma non ci aspettavamo che compromettesse cosi tanto le nostre prestazioni. Nel warm up, avevamo un ritmo di gara di otto decimi di secondo al giro inferiore e, visti i tempi di gara, ci avrebbe permesso di lottare per posizioni nettamente migliori.

Tags:
MotoGP, 2008, Commercialbank GRAND PRIX OF QATAR

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›