Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Bridgestone supera le proprie aspettative in Portogallo con il podio di Rossi

Bridgestone supera le proprie aspettative in Portogallo con il podio di Rossi

Riassumendo il fine settimana portoghese, il manager di Bridgestone per la MotoGP, Tohru Ubukata, ha detto la sua opinione sui risultati ottenuti.

Le notizie più positive per Bridgestone nell'ultimo Gran Premio bwin.com di Portogallo sono arrivate da Valentino Rossi, con il suo secondo podio consecutivo, e da John Hopkins, che ha agguantato la prima `top five´ dell'anno per la Kawasaki. Ad ogni modo, la terza tappa del mondiale si è presentata come una sfida difficiel per la casa giapponese.

La rinnovata competitività di Michelin in quest'inizio di stagione, in particolare con la sua collaborazione con Yamaha e Honda, ha reso sicuramente la vita più complicata a Bridgestone.

Se nelle sessioni libere, caratterizzate da pioggia o pista bagnata, le Bridgestone sembravano dare un vantaggio notevole ai propri piloti, sabato e domenica con pista asciutta, i piloti Michelin sono stati nettamente favoriti, ed i risultati al traguardo parlano chiaro.

Nonostante due cadute di piloti gommati dalla casa francese, la gomma Michelin è stata sicuramente molto più performante rispetto a quella di Bridgestone, che ha retto solo per metà gara - fino a quando cioè Valentino Rossi era davanti a tutti.

D'altra parte, il Campione del Mondo Casey Stoner, che l'anno scorso ha conquistato 10 vittorie con Bridgestone, ha conseguito solo la sesta posizione finale. In questo caso pero' sono stati altri i problemi ad affliggere l'australiano.

Riassumendo il fine settimana portoghese, il manager di Bridgestone per la MotoGP, Tohru Ubukata, ha detto: `In realtà, il risultato ottenuto in Portogallo è migliore di quanto ci aspettassimo in un circuito che non ci è molto favorevole. Non siamo soddisfatti con il livello di rendimento dei nostri pneumatici, dobbiamo lavorare di più´.

`Valentino, John e Casey hanno fatto un gran lavoro domenica, e Valentino ha addirittura conquistato il podio con le nostre gomme´.

`Abbiamo utilizzato due pneumatici differenti per la pioggia del venerdi mattina e per il warm up di domenica. I risultati erano molto soddisfacenti e i piloti sono stati capaci di fare ottimi tempi in condizioni difficili´ha specificato Ubukata.

`Con la pista asciutta e fredda è stato difficile tirar fuori il meglio dalle nostre gomme, con l'aderenza molto limitata. Venerdi, con pista di nuovo asciutta, le condizioni non erano ottimali e non siamo riusciti a raggiungere il livello che ci attendevamo,´ ha continuato il manager giapponese.

Dopo i test del lunedi, Ubukata è sembrato più positivo e ha concluso cosi le sue dichiarazioni: `Abbiamo provato principalmente i nuovi pneumatici posteriori da qualifica e da gara; sono nuovi nella mescola e nella costruzione. Abbiamo visto che alcune nuove specifiche offrono parecchi vantaggi, ora l'idea è di inserire queste nuove gomme nel prossimo gran premio, in Cina´.

Tags:
MotoGP, 2008

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›