Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Stretta collaborazione tra Bridgestone e i suoi piloti

Stretta collaborazione tra Bridgestone e i suoi piloti

Nella recente presentazione effettuata da Bridgestone sul progetto del Campionato del Mondo 2008, motogp.com ha registrato le opinioni di 4 piloti che attualmente corrono con la casa giapponese produttrice di gomme.

La nuova stagione è iniziata all'insegna di una nuova sfida per il fornitore giapponese di pneumatici Bridgestone in MotoGP, che dopo il loro inaspettato successo lo scorso anno, ma con un gruppo di talenti aumentato per arrivare ai propri obiettivi.

Ha iniziato con la 125 nel 1991, e adesso Bridgestone è al sesto anno di partecipazione nella classe regina, dopo essere salita nella massima categoria nel 2002.

La campagna 2007 ha visto Bridgestone dominare ben 12 appuntamenti – rispetto alle 4 vittorie del 2006 - e per la prima volta un loro pilota, Casey Stoner, è diventato Campione del Mondo.

Con ben 11 piloti nel mondiale, compreso Valentino Rossi, hanno pero' dovuto subire un inizio devastante dei rivali francesi di Michelin.

Parlando a motogp.com durante il terzo round in Portogallo, quattro piloti hanno rivelato le loro specifiche ragioni per le quali hanno scelto la casa giapponese, con Loris Capirossi e la sua esperienza a dare il maggior contributo.

Nel 2005 Capirossi ha vinto per la prima volta con Bridgestone con la Ducati nel primo anno di collaborazione tra le due case, ed un sostenitore di Bridgestone. `Ho lavorato con loro per parecchi anni,´ha detto il 35enne della Rizla Suzuki,`e la collaborazione è molto buona. Penso migliori di anno in anno´.

`Ho potuto seguire lo sviluppo delle gomme nell'arco di molto tempo. Non eravamo i migliori all'inizio e adesso lo siamo, possiamo tranquillamente dire che Bridgestone ha portato molti miglioramenti in MotoGP´.

John Hopkins ha conquistato il suo primo podio in MotoGP lo scorso anno con la Bridgestone prima di lasciare la Suzuki, ma continua con la stessa casa anche in Kawasaki, sostenendo che rimanere con le stesse gomme sia stato un fattore fondamentale per la scelta della nuova squadra.

`Bridgestone va alla grande e non volevo un team che montasse gomme diverse,´ ha detto Hopkins. `Credo fortemente nel loro sviluppo e credo fortemente nelle loro performance´.

Vermeulen già collega di Hopkins nel box della Rizla Suzuki, ha aggiunto anche: `Grazie a loro rimaniamo incollati a terra, senza di loro, senza fiducia, non ci sarebbe nulla´.

`È il mio terzo anno in MotoGP e ho sempre avuto Bridgestone quindi mi sento parte della compagnia e sono molto felice di lavorare con loro. Rispettano davvero tutto e sono onorato di lavorare al loro fianco´.

Shinya Nakano, uno dei due piloti Honda insieme ad Alex De Angelis a montare Bridgestone ha detto semplicemente, `Sono realmente impressionato dal loro sviluppo perchè quello che chiediamo viene preparato in tempi incredibilmente brevi. Quindi sono contento di correre con Bridgestone, soprattutto perchè la gomma anteriore mi da molta fiducia´.

Tags:
MotoGP, 2008

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›