Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Bartol positivo per i prossimi appuntamenti in Cina e Francia

Bartol positivo per i prossimi appuntamenti in Cina e Francia

Harald Bartol, responsabile della Red Bull KTM, ha rilasciato un'intervista a motogp.com nella quale ha dato una spiegazione esaustiva sulle specifiche del motore usato da molti piloti della classe 250, incluso il leader della classifica Mika Kallio.

Con il pilota finlandese Mika Kallio (Red Bull KTM) che sta combattendo per mantenere la sua prima posizione nella classifica generale 250, il suo team sta cercando di migliorare la sua moto per permettergli di fare la differenza nelle prossime gare.

La variabile atmosferica è da sempre un problema, e in Portogallo è stato un fattore determinante. Le conseguenze sono andate oltre la precaria stabilità del pilota in pista, causando anche un peggioramento generale delle performance del motore dovuto agli sbalzi di temperatura.

La KTM di Harald Bartol è uno dei team che utilizza uno specifico motore con una particolare tecnica che permette al pilota di raffreddare il motore anche a gara già iniziata.

`Quello che facciamo è inserire una cinghia nel radiatore,´ ha spiegato il capo del team riguardo la tecnica utilizzata da Kallio. `In caso può essere tolta durante la gara. La ragione è che, se la temperatura sale eccessivamente, il pilota può con un semplice gesto raffreddare il motore di 5/6 gradi, che a volte può fare la differenza´.

`La cinchia che abbiamo sul radiatore è ottima anche per ragioni aerodinamiche,´ ha continuato, `per questo utilizziamo questo sistema invece di un termostato. Sarebbe più semplice da utilizzare, ma aerodinamicamente non sarebbe affatto performante´.

Rivelando che Kallio sarà al via del quarto appuntamento con una moto più potente, Bartol ha aggiunto: `In Cina dovremo essere in grado di aumentare la potenza del nostro motore, almeno un po'. Arriveranno nuove componenti tra Shanghai e Le Mans, quindi sono fiducioso di essere sempre più vicino alle Aprilia´.

`In Francia non sarà cosi fondamentale il motore visto che il rettilineo non è lunghissimo. È comunque impotante ovunque avere un motore all'altezza, il nostro obiettivo è migliorare il settaggio e il telaio; ad ogni modo credo faremo bene nei prossimi due appuntamenti´.

Tags:
250cc, 2008, Red Bull KTM 250

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›