Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Denning alla ricerca del podio in Cina

Denning alla ricerca del podio in Cina

Con un numero di vincitori e Campioni del Mondo presenti in griglia in MotoGP mai cosi alto, è ovvio che ogni pilota aspiri a salire sul gradino più alto del podio. Per la Rizla Suzuki, questo momento non è ancora giunto, considerando che il team non è riuscito fin ora a concretizzare le potenzialità dei suoi due piloti Chris Vermeulen e Loris Capirossi

Con un numero di vincitori e Campioni del Mondo presenti in griglia in MotoGP mai cosi alto, è ovvio che ogni pilota aspiri a salire sul gradino più alto del podio. Per la Rizla Suzuki, questo momento non è ancora giunto, considerando che il team non è riuscito fin ora a concretizzare le potenzialità dei suoi due piloti Chris Vermeulen e Loris Capirossi.

`La grande competitività che caratterizza quest'annata è incredibile,´ ha detto il Team Manager Paul Denning, che giunge dalla stagione più fruttuosa per la squadra.

`La qualità di tutte le moto è giunta a livelli inimmaginabili. Tutte le moto sono forti e capaci di vincere, quindi è difficile . Ci sono 18 piloti con 18 grandi moto e con delle gomme ottime´.

Senza alcun dubbio uno di questi grandi piloti è Capirossi, nuovo acquisto della Rizla Suzuki quest'anno. Nonostante una partenza positiva, Denning e lo stesso pilota hanno posto dei traguardi minimi, e tutto ciò che è almeno podio non riuscirà a soddisfare questa collaborazione.

`Ok, siamo riusciti a portare a casa dei buoni risultati, ma non è il massimo che possiamo fare,´ ha continuato il capo della Suzuki. `Se raggiungeremo i nostri obiettivi con la moto, ovvero essere competitivi in più piste e trovare maggiore grip, non saremo cosi lontani´.

Questo fine settimana a Shanghai potrebbe capitare l'occasione giusta, ricordando anche che la scorsa stagione la Suzuki qui aveva trovato il podio con John Hopkins. Un risultato simile di Capirossi o Vermeulen sarebbe perfetto.

`Penso che la pista si adatti bene alla moto, quindi speriamo di essere competitivi e di lottare col gruppo di testa. Certo lottare con i primi non è mai facile, ma di certo non andiamo in Cina per la top ten, sarebbe riduttivo´.

`Le aspettative per ora non sono state raggiunte, ma allo stesso tempo è necessario rispettare il livello della competizione; avere consapevolezza di questo ci permetterà di giungere al livello per lottare con i migliori,´ha concluso Denning.

Tags:
MotoGP, 2008, Rizla Suzuki MotoGP

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›