Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Michelin di nuovo protagonista

Michelin di nuovo protagonista

Jean-Phillipe Weber della Michelin è felice per i miglioramenti della casa francese in queste prime quattro gare, in cui si è dimostrata alla pari se non superiore a Bridgestone.

La battaglia delle gomme in MotoGP è un fattore in bilico in queste prime 4 gare, con due vittorie a testa per Michelin e Bridgestone. Nessuna delle due ha perso dove l'anno scorso aveva trionfato, sebbene questo fine settimana si correrà in uno dei circuiti più neutri sotto questo punto di vista.

Prima di arrivare a Le Mans- casa effettiva della Michelin- il responsabile della casa francese, Jean-Philippe Weber, ha detto la sua sui progressi nei confronti di Bridgestone.

`In Qatar i nostri piloti sono stati capaci di partire davanti, nonostante le basse temperature del tracciato,´ dice Weber, focalizzandosi sul fatto che Michelin ha si vinto solo 2 volte, ma la sua presenza in top ten è un dato che non va sottovalutato.

`In Cina i nostri piloti sono stati capaci di gareggiare con le stesse gomme che avevano usato in prova, anche se la temperatura del tracciato nel giorno della gara era di 23 gradi più bassa del giorno prima. Questo dimostra che le nostre gomme hanno un eccellente range operativo. In più correre con le stesse gomme fornisce ai piloti un reale vantaggio perchè possono utilizzare lo stesso settaggio e perchè già consocono la gomma e le sue performance´.

A parte le impressionanti gare dei piloti della casa francese, Michelin ha un record assoluto nelle pole position, vantando un 100% di tutto rispetto. Il rookie della Fiat Yamaha Jorge Lorenzo è stato il maggior fautore di questa statistica, sebbene il veterano Colin Edwards sia l'ultimo ad essere partito dalla prima posizione in griglia in questa stagione.

Nonostante abbiano perso Valentino Rossi la scorsa stagione passato a Bridgestone, Weber vede ancora un'ampia schiera di piloti gommati Michelin in grado di vincere il titolo mondiale.

`Siamo molto felici delle performance dei nostri piloti quest'anno. Dani Pedrosa e Jorge Lorenzo hanno già vinto, ma tutti e 7 i nostri piloti hanno grandi potenzialità,´ dic eil capo della Michelin. `I debuttanti come Jorge, James Toseland e Andrea Dovizioso sono molto motivati e alimentano grandi speranze per il futuro´.

Tags:
MotoGP, 2008

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›