Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Stoner sfortunato, Melandri pure

Stoner sfortunato, Melandri pure

Quindicesimo Melandri e addirittura sedicesimo Stoner. La Ducati guarda già al Mugello per dimenticare il fine settimana in terra di Francia.

I piloti ufficiale della Ducati Marlboro sono finiti entrambi fuori dalla zona punti. Se per Melandri quest'anno non si tratta purtroppo di una novità, per Stoner lo è in assoluto visto che non era mai successo da quando è in sella alla rossa italiana.

Casey Stoner - 3º

Oggi ho fatto una bella partenza ma sfortunatamente in gara dopo pochi giri non ho avuto un buon feeling con la parte destra della gomma anteriore. Al massimo della piega non avevo grip e tendevo continuamente a perdere l'anteriore, cosa che naturalmente mi ha fatto perdere fiducia. Non riuscivo a frenare forte come in prova e sono stato costretto ad adattarmi alla situazione fino a circoscrivere il problema solo al momento in cui la moto era molto piegata, nel T4 soprattutto. In quella sezione della pista perdevo parecchio ma la situazione era ancora discreta, ero ancora in lotta per il podio. Poi quando è cominciato a piovere ho anche pensato di avere una chance ma proprio in quel momento è sorto un problema nel motore. Il motore non ha cominciato a perdere potenza e non potevo assolutamente provare a superare. Un paio di giri più tardi il problema si è intensificato tanto da mettere virtualmente la parola fine alla nostra gara. Dobbiamo guardare agli aspetti positivi del fine settimana e cioè al fatto che siamo tornati alla velocità abituale e abbiamo ritrovato il feeling di sempre con la moto. Si tratta solo di ritrovare tutto questo anche in gara. E' per questo motivo che non vedo l'ora che arrivi la prossima gara

Marco Melandri - 15º

La mia gara è stata falsata dall'inizio perché purtroppo già nel giro di ricognizione la moto tendeva a spegnersi ma pensavo fosse solo un inconveniente momentaneo. Invece quando ho lasciato la frizione in partenza la moto si è spenta completamente ed ho perso parecchi secondi. Quando sono ripartito ho preso il mio ritmo e appena ho visto che cominciavano le prime gocce d'acqua sono rientrato perché speravo la pioggia aumentasse nel qual caso avrei potuto recuperare parecchio cambiando la moto per primo. Peccato perché stamattina nel warm up le cose erano andate meglio, la moto era più equilibrata, più prevedibile e credevo di poter fare una buona gara. Adesso abbiamo due giorni di test spero davvero che potremmo fare un passo in avanti, anche in previsione del Mugello, una pista che mi piace moltissimo

Tags:
MotoGP, 2008, ALICE GRAND PRIX DE FRANCE, Marco Melandri, Casey Stoner, Ducati Marlboro Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›