Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Bridgestone vede in Donington un `cliente´ difficile

Bridgestone vede in Donington un `cliente´ difficile

Il 2007 avrà anche visto il primo successo di Bridgestone a Donington Park, grazie a Casey Stoner, ma il circuito inglese non è tra i più adatti alla casa giapponese. La vittoria di Stoner era giunta sul bagnato, ora tutto starà nel vedere le prestazioni di Bridgestone sull'asciutto.

Nonostante solo una pole position porti il loro nome in 22 anni di storia di Donington, i produttori sono convinti che i record siano fatti per essere infranti, come spiega anche Hiroshi Yamada Motorcycle Sport Unit Manager di Bridgestone.

`Abbiamo ottenuto buoni risultati lo scorso anno in condizioni di bagnato con Casey primo e Chris Vermeulen terzo. Era la prima volta che un pilota gommato Bridgestone vinceva in MotoGP a Donington, quindi è stato un risultato importante,´ ha detto il responsabile di Bridgestone.

`Dobbiamo ancora confrontarci con condizioni d'asciutto, ma credo che il nostro team tecnico abbia fatto un grande lavoro per migliorare le nostre performance in ogni tipo di circuito´.

Dal punto di vista tecnico, Bridgestone prenderà precauzioni riguardo le temperature del tracciato, come ha assicurato il manager dello sviluppo delle gomme da gara Tohru Ubukata.

`Donington è uno dei circuiti che classifichiamo come maggiormente scivoloso, quindi non c'è molto grip. In più il disegno del tracciato non è affatto facile, e la disposizione asimmetrica delle curve implicano un riscaldamento ottimale delle gomme´.

`Il tempo a Donington è sempre difficile da prevedere, ma ci aspettiamo basse temperature, simili a quelle trovate a Le Mans, per questo porteremo con noi una nuova componente. Abbiamo anche una nuova gomma che speriamo possa darci più grip su questa pista´.

Tags:
MotoGP, 2008, bwin.com BRITISH GRAND PRIX

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›