Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Puig rimane con i piedi per terra nonostante la leadership di Pedrosa

Puig rimane con i piedi per terra nonostante la leadership di Pedrosa

Il manager di Dani Pedrosa non si lascia andare a dichiarazioni eccessive dopo che il pilota della Repsol Honda ha conquistato la vetta della classifica generale.

La calma e la prudenza ruotano attorno a Dani Pedrosa. Alberto Puig non fa proclami e si dice prudente nonostante il suo allievo sia primo grazie alla bella prestazione di Assen e alla caduta di Valentino Rossi.

Anceh se non ha potuto lottare per la vittoria contro Casey Stoner in Olanda, il catalano è già salito otto volte sul podio in nove gare disputate. Pedrosa giungerà al Sachsenring, dove vinse lo scorso anno, con 4 punti di margine su Valentino Rossi.

`È stato un risultato importante e non è stato semplice,´ ha ammesso Puig. `Casey era rapidissimo e non abbiamo potuto impedirgli di vincere. Il secondo posto ci soddisfa, ma non al 100%, anche se siamo ovviamente felici per il primo posto nel mondiale´.

Puig ha commentato anche la regolarità dimostrata da Pedrosa fino ad ora. `Questo è il punto!´ ha dichiarato il manager. `È un pilota molto intelligente anche se può migliorare ancora. Faremo di tutto per arrivare al titolo´.

Puig è rimasto cauto anche alla domanda sulle possibilità di vedere Pedrosa correre con il motore a valvole pneumatiche. `Per il momento non ci pensiamo´.

Tags:
MotoGP, 2008, Dani Pedrosa, Repsol Honda Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›