Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Rossi: obiettivo prima fila

Rossi: obiettivo prima fila

L'italiano della Fiat Yamaha convince in un circuito dove ha raccolto un solo podio nel 2005, terzo alla fine della prima giornata di libere.

Valentino Rossi non migliora il tempo della mattinata (1'22.679), ma conquista comunque la terza posizione assoluta nelle libere del Red Bull U.S. Grand Prix, dietro all'australiano Casey Stoner, a 8 decimi, e a Nicky Hayden, più veloce di pochi millesimi.

L'italiano, attualmente in testa alla classifica mondiale con 181 punti, ha l'obiettivo di partire dalla prima fila questo fine settimana, per non perdere terreno dal rivale Stoner, a soli 20 punti di distacco.

Problemi ancora per Jorge Lorenzo, solo 13º, che è però alla prima apparizione sul circuito americano.

Valentino Rossi - 3º

Siamo partiti abbastanza bene questa mattina, dato che siamo stati veloci sin dall'inizio. Abbiamo utilizzato il nostro assetto di base che qui sembra funzionare bene: questa mattina avrei potuto essere ancora più veloce, ma nell'ultimo run il grip non era perfetto per cui ho rallentato. Dopo il primo turno ero abbastanza contento, ma questo pomeriggio abbiamo provato in ogni caso a modificare alcune cose, perché siamo ancora alla ricerca della giusta configurazione per questo circuito. A questo punto dobbiamo mettere assieme gli aspetti migliori delle due sessioni, dopodiché credo che domani potremo scendere di qualche decimo. Abbiamo un buon potenziale e so che non lo abbiamo ancora raggiunto; c'è ancora un po' di lavoro da fare sulle sospensioni, ma le gomme Bridgestone vanno bene, e ciò è incoraggiante. Credo di poter migliorare domani, in modo da ridurre il gap da Stoner

Jorge Lorenzo - 13º

I primi giri a Laguna Seca questa mattina sono stati incredibili per me e ho imparato molto. Nel mio primo giro sono stato molto fortunato al Corkscrew perchè Nicky Hayden era davanti a me e conosce la pista molto bene, cosi l'ho seguito e ne sono uscito vivo! È diverso da qualunque altra pista e molto complicato, quindi sto cercando di capirne bene le linee. Per me la parte più dura è la prima curva, ma già nel pomeriggio la affrontavo meglio. Ho avuto qualche problema con la gomma posteriore, non avevamo abbastanza grip, e avevo bisogno anche di maggior confidenza con l'anteriore. Credo sia questione di fare più giri possibili e acquistare cosi esperienza per trovare le linee giuste. Ho assistito alle prove di Superbike e i loro tempi sono simili ai miei, quindi so che c'è molto lavoro da fare.

Tags:
MotoGP, 2008, RED BULL U.S. GRAND PRIX, Jorge Lorenzo, Valentino Rossi, Fiat Yamaha Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›