Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Hopkins prova le gomme utilizzate da Stoner e Rossi a Misano

Hopkins prova le gomme utilizzate da Stoner e Rossi a Misano

Il pilota della Kawasaki John Hopkins ha provato le stesse gomme dei piloti dei due pretendenti per il titolo nei test di Misano.

Con la speranza di ripartire da tempi più vicini a quelli dei due piloti più veloci a Misano, John Hopkins era in pista ieri con le stesse Bridgestone che proprio Rossi e Stoner avevano utilizzato durante tutto il fine settimana.

Il pilota della Kawasaki, come Rossi e Stoner, ha avuto parecchio lavoro da fare per adattare la sua moto alle nuove componenti della casa giapponese, lavoro che ha impegnato l'anglo americano per quasi tutta la giornata. Hopkins si augura ovviamente che questa sessione ulteriore in sella alla sua Ninja possa portare frutti nelle prossime uscite stagionali, sebbene il tempo fatto registrare ieri non sia ancora ai livelli sperati.

`Abbiamo dovuto modificare parecchio la moto, ma attualmente siamo l'unico team ad utilizzare le vecchie gomme, semplicemente perchè ancora non avevamo trovato il tempo di testare le nuove,´ ha commentato Hopkins.

`Gli nuovi pneumatici sono il futuro per noi, ma sfortunatamente non saranno tanto performanti fino a quando la moto non sarà completamente adattata. Sono soddisfatto per i risultati di oggi, ma c'è ancora tanto da fare per migliorare il nostro pacchetto´.

Hopkins ha avuto anche il tempo di lavorare sul telaio della Ninja ZX-RR, con la stabilità della parte anteriore come obiettivo principale. Stessa missione per il compagno di squadra Anthony West, che ha faticato a trovare confidenza con l'entrata in curva.

`Abbiamo molte cose da provare per modificare l'anteriore, e ad ogni modo ora mi sento molto più confidente in curva, avendo anche registrato il miglior giro in questo fine settimana,´ ha concluso West.

Il miglior tempo di Hopkins è stato di 1´35.879, mentre West ha fermato il cronometro a 1´36.101.

Tags:
MotoGP, 2008, John Hopkins, Kawasaki Racing Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›