Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Il JiR Team Scot cerca il massimo supporto per Indianapolis

Il JiR Team Scot cerca il massimo supporto per Indianapolis

Andrea Dovizioso e il JiR Team Scot hanno chiesto ai propri patner il massimo sforzo per questo Red Bull Indianapolis Grand Prix.

Andrea Dovizioso sa di aver dato tutto due settimane fa nel GP di Misano, e ora sia lui che il suo team stanno spingendo perchè Honda e Michelin facciano altrettanto per metterlo in condizione di correre ad alti livelli questo fine settimana. Con il passaggio di Dani Pedrosa a Bridgestone, Dovizioso è ora il pilota gommato dalla casa francese meglio piazzato in generale.

`Sarà fondamentale il supporto della Michelin,´ ha dichiarato l'italiano, che ha sofferto problemi di grip a San Marino, problemi che spera di non avere anche il 14 settembre.

`Indianapolis sarà una pista nuova per tutti, ma nel mio caso non mi preoccupa perchè imparo velocemente a conoscere tracciati su cui non ho mai corso, come è stato a Laguna Seca. Non ho mai avuto occasione di visitarla ma sembra che sia una pista lenta e corta. Fare un pronostico sull'esito della gara non è possibile, però considerato che partiamo tutti dallo stesso livello di conoscenza del tracciato, questa condizione potrebbe rivelarsi un punto a mio favore´.

Il direttore del JiR Team Scot Gianluca Montiron, che annuncerà la separazione tra JiR e Team Scot a Motegi questo mese, è ovviamente dalla parte del suo pilota, e si augura possa davvero fare bene in questo appuntamento.

`È un appuntamento importante per la volata finale del campionato, ci aspettiamo il massimo supporto dai Partner tecnici, sarà importante sfruttare questa occasione,´ ha detto Montiron.

`Il Gran Premio di Indianapolis rappresenta una tappa strategica nella fase finale del Campionato. Su di un tracciato nuovo su cui nessun pilota, tranne i tester delle Case, ha mai avuto occasione di provare, i nostri piloti dovranno interpretare al meglio, sin dal primo giorno, il circuito la cui incognita maggiore è rappresentata dalla superficie dell'asfalto, che pare sia particolarmente abrasiva´.

Dovizioso finì quarto nell'ultimo GP a lui sconosciuto, l'altro appuntamento americano del Red Bull U.S. Grand Prix a luglio.

Tags:
MotoGP, 2008, RED BULL INDIANAPOLIS GRAND PRIX, Andrea Dovizioso, JiR Team Scot MotoGP

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›