Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Stoner sul podio ma non basta

Stoner sul podio ma non basta

La Ducati dell'australiano trova la seconda piazza, ma dietro Valentino Rossi. Il Titolo all'italiano

Casey Stoner ha tenuto duro lottando prima con Pedrosa e poi con Rossi prima di arrendersi a causa di qualche problema fisico di troppo.

Marco Melandri dopo una buona partenza alla fine del primo giro era 11º, posizione che ha poi perso andando lungo mentre tentava il sorpasso su Dovizioso.

Casey Stoner - 2º

All'inizio ho impiegato un po' di tempo a prendere il ritmo fino a quando le gomme sono entrate in temperatura, e poi, fino a metà gara circa, sono riuscito a fare dei buoni tempi e a guidare bene. Ad un certo punto ho cominciato ad accusare la stanchezza: evidentemente il fatto di non essermi potuto allenare nelle ultime settimane si è fatto sentire, ed ho rallentato il ritmo. Quando Valentino è passato ho cercato di stargli dietro ma, soprattutto nei cambi di direzione non riuscivo più a muovermi e a gestire la moto come avrei dovuto. In ogni caso oggi perdere il titolo non è stato uno shock perché sapevamo che stava per succedere. Valentino ha fatto una stagione fantastica, ha fatto un solo errore, ad Assen, ma per il resto è sempre salito sul podio e ha vinto un sacco di gare; congratulazioni a lui per il titolo, meritato. Sono un po' deluso da me stesso per aver commesso due errori che ci sono costati la stagione dopo aver recuperato uno svantaggio importante. E' qualcosa che non voglio ripetere. Adesso cercheremo di vincere altre gare prima della fine della stagione, se possibile, poi mi opererò al polso con l'obiettivo è tornare forti e fisicamente al 100% per il prossimo anno

Marco Melandri - 13º

Oggi sono partito bene ma ad un certo punto, mentre lottavo con un gruppetto di piloti sono andato dritto e sono uscito di pista perdendo tutto le posizioni che avevo guadagnato. Purtroppo per me è sempre un problema sorpassare. In uscita di curva perdo sempre tanto e arrivo sempre lontano dagli altri nei punti di frenata. Poi ho recuperato un pochino ma, davvero, non ci siamo proprio. Vedremo in Australia come andrà, è una delle mie piste preferite in assoluto e dove le Ducati sono sempre andate bene

Tags:
MotoGP, 2008, A-STYLE GRAND PRIX OF JAPAN, Casey Stoner, Ducati Marlboro Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›