Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Il Team Alice non convince sul tracciato di Phillip Island

Il Team Alice non convince sul tracciato di Phillip Island

Toni Elias e Sylvain Guintoli rimangono fuori dalla top ten rispettivamente con un 11º e un 14º posto. Troppo poco per il team sat Ducati

Per Toni Elias si tratta di un ritorno alle origini. Questo risultato sommato a quelli di Giappone e Indianapolis non possono far sorridere il bravo pilota spagnolo che per tutto il fine settimana ha accusato problemi con le gomme.

Peggio ha fatto il suo compagno di squadra Sylvain Guintoli, caduto ieri nelle FP3 e uscito di pista oggi. Il francese ha limitato i danni riuscendo a chiudere a punti.

Toni Elias - 11º

Abbiamo mantenuto lo stesso handicap di ieri con gli pneumatici. È stata davvero dura. Non sono partito molto bene e questo ha complicato ulteriormente la situazione. Dopo alcuni giri sono riuscito a ritrovare il ritmo di ieri che mi ha permesso di recuperare terreno. Avessi avuto ancora un giro a disposizione avrei potuto provare a superare un paio di piloti che mi precedevano. Peccato davvero. Cercherò di rifarmi in Malesia su una pista che mi piace molto.

Sylvain Guintoli -14º

Avevo molto dolore alla spalla oggi e non sapevo se sarei riuscito a terminare la gara. Alla seconda curva ho commesso un piccolo errore a causa della confusione in pista: sono andato lungo perdendo molto tempo. Insieme a Vermeulen, uscito anche lui di pista, siamo riusciti a mantenere un buon ritmo recuperando molto terreno. Sul rettilineo finale sapevo che la mia Ducati era molto veloce ed ho quindi deciso di attaccare alla fine per guadagnare una posizione. Ci sono riuscito e per com'è andato questo fine settimana non mi posso lamentare della posizione finale.

Tags:
MotoGP, 2008, AUSTRALIAN GRAND PRIX, Sylvain Guintoli, Toni Elias, Alice Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›