Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Ducati: 100 di questi Gran Premi

Ducati: 100 di questi Gran Premi

La storia nella classe regina di una casa tanto piccola (rispetto ai colossi giapponesi), quanto vincente.

`Meglio essere un pesce grosso in uno stagno piccolo o un pesce piccolo in un grosso lago?´. Questa era stata la domanda di un membro del consiglio d'amministrazione di Ducati prima dell'ingresso nel panorama mondiale della MotoGP.

Una frase che sembra aver portato fortuna alla casa di Borgo Panigale, che in soli cinque anni, è diventata una realtà incredibile nel Campionato del Mondo e come direbbe il CEO Ducati Corse Claudio Domenicali: `Un pesce grosso nello stagno grosso!´. Tanto per fare due numeri: 23 vittorie (15 Stoner, 7 Capirossi, 1 Bayliss), ulteriori 35 podi (contando anche Elias, Xaus e Barros), 22 pole (13 Stoner, 8 Capirossi e 1 Gibernau) e il titolo piloti, costruttori e team (Ducati Marlboro) nella scorsa stagione.

Tutto questo in soli 100 gran premi dalla prima apparizione di Ducati nella classe regina, a Suzuka nel 2003, e Claudio Domenicali ricorda con emozione i momenti passati con la rossa italiana.

`È davvero strana la sensazione che si prova quando ci si ferma a riflettere e ci si guarda per un attimo dietro le spalle. Era il 2000 quando abbiamo pensato che correre anche nel nascente campionato per prototipi a 4 tempi poteva essere una grande opportunità per la nostra Ducati´.

`La Superbike è una categoria fantastica che ha dato tanto a Ducati, ma certamente ci affascinava la sfida tecnologica necessaria per competere nella categoria prototipi,´ ha continuato Domenicali.

`Da allora e grazie all'incredibile dedizione e attaccamento di una fantastica squadra di talenti abbiamo dato a piloti del calibro di Loris e Casey (e il mitico Troy a Valencia 2006 … ma quando ci dimenticheremo mai quella gara?) la possibilità di vincere un bel numero di gare, ottenendo risultati che veramente premiano gli sforzi fatti in tutti questi anni´.

Infine una doverosa dedica da parte del Manager Ducati che ha concluso: `Questi risultati vanno dedicati a chi ha messo anni della propria vita in questa incredibile avventura, e a chi da casa ha sempre creduto in noi e ci ha sostenuto anche nei momenti più duri, che non sono certamente mancati´.

Tags:
MotoGP, 2008, Ducati Marlboro Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›