Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Melandri, una stagione in `rosso´

Melandri, una stagione in `rosso´

Dopo una stagione di soli `bassi´, Marco Melandri è pronto al passaggio nel suo secondo team ufficiale in carriera, il Kawasaki Racing Team.

Marco Melandri ha bisogno di cambiare aria o meglio colore. Dopo la gara di Valencia il forte pilota italiano abbandonerà la Rossa di Borgo Panigale per accasarsi con il team `Verde´ di Michael Bartholemy. Una scelta coraggiosa, che molti già definiscono errata, ma l'italiano ex Campione del Mondo 250 ha la sua teoria.

`Non ho aspettative di titolo, ma non ci sono logiche. Ducati doveva essere la moto migliore e avete visto i risultati, chissà che Kawasaki non sia la moto per perfetta per me,´ ha dichiarato Macho. `Sarà una bella sfida, tutti pensano che abbia fatto una scelta sbagliata, ma ho seguito l'istinto e credo che ci sia l'ambiente adatto per fare bene. Ci sono i piloti, c'è il team per crescere e dopo un anno del genere non mi spaventa nulla´.

Ed è davvero una stagione da dimenticare quella di Marco Melandri che al fianco di Casey Stoner, e italiano su moto italiana, forse ha sentito troppa pressione, o forse non è stata solo colpa sua...

`C'erano grandi aspettative, fin dall'inizio ho avuto difficoltà a trovare feeling con la moto e il mio stile di guida ne risentiva. Ducati non è stata capace di adattare la moto al mio stile, anche perché per Casey (Stoner) era perfetta. È stato difficile´.

`Ho avuto stupidi incidenti, anche se spingevo molto, non arrivavo a dei risultati. Non mi sono per nulla divertito. È stata una stagione lunghissima´.

A complicare un'annata terrificante ci ha pensato poi il terzo incomodo, Sete Gibernau, che da giugno ha iniziato a fare test con la Ducati ufficiale. Una mossa della casa di Borgo Panigale che non ha decisamente messo a proprio agio il pilota di Ravenna.

`Dopo Barcellona, ci sono state delle modifiche al controllo di trazione, ma per me è stata ancora più dura perchè Sete Gibernau ha iniziato a provare molto con la mia moto. Ogni gara poteva essere l'ultima e le motivazioni andavano calando sempre di più´.

la stagione 2009 avrà tutto un altro colore, il verde, e ovviamente ci si augura che i risultati possano tornare quelli del 2005, quando fu vice Campione del Mondo dietro a Rossi.

`Sarà un anno critico, sono giovane, ma non posso fare ancora errori. Sono contento di dividere il box con Hopkins. Quando correva con Vermeulen entrambi davano il massimo e avevano sempre buoni risultati; ci stimoleremo a vicenda´.

`Il mio capo meccanico sarà Juan Martinez, che lavorava con Gibernau quando eravamo compagni di squadra in Gresini. Mi piace molto e lo rispetto. Possiamo lavorare alla grande, e questo è molto importante´.

Tags:
MotoGP, 2008, GRAN PREMIO PARTS EUROPE DE LA COMUNITAT VALENCIANA, Marco Melandri

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›