Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

I tre podi del 2008 non saziano l'appetito di Suzuki in MotoGP

I tre podi del 2008 non saziano l'appetito di Suzuki in MotoGP

Per Denning la Suzuki non è soddisfatta riguardo la la distanza dai primi della classe

I tre podi del 2008 sono stati più una anomalia che un'abitudine nel 2008 per la Rizla Suzuki, e la casa giapponese ha ben altre aspettative per i propri piloti Loris Capirossi e Chris Vermeulen. Il team manager Paul Denning considera la stagione passata come un anno di transizione, ed è convinto che lavorando duramente durante l'inverno Suzuki potrà lottare con i migliori nel 2009.

`Per noi, uno o due podi non sono nulla di eccezionale,´ ha detto Denning ricordando i piazzamenti di Vermeulen al Sachsenring e Laguna Seca, e quello di Capirossi a Brno.

`Vogliamo essere competitivi tutti i fine settimana, e vogliamo che la moto sia costante abbastanza perchè i nostri piloti possano sempre dare il massimo. Quando arriveremo a quel livello potremo ritenerci soddisfatti, ma siamo ancora lontani e dobbiamo lavorare´.

Per l'inglese i tempi sul giro dicono molto sullo scorso anno, e ci sono obiettivi chiari da raggiungere. `La nostra moto si è dimostrata un buon pacchetto, e il team e i piloti hanno lavorato molto, ma il gap con i piloti di testa è ampio. Un secondo di ritardo da Valentino Rossi è abbastanza, e dobbiamo lavorare per colmare questa distanza´.

`Iniziamo ora. Dobbiamo fare un grande passo in avanti durante l'inverno e pensare ad ogni minimo dettaglio. Suzuki non è contenta di chiudere in ottava e decima piazza, magari 7ª e 8ª senza infortuni...Vogliamo lottare per le prime posizioni´.

Chiusi i test valenciani, il prossimo step della Suzuki sarà di scena a Phillip Island in Australia alla fine di questo mese.

Tags:
MotoGP, 2008, Rizla Suzuki MotoGP

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›