Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Andrea Dovizioso fissa gli obiettivi per la prossima stagione

Andrea Dovizioso fissa gli obiettivi per la prossima stagione

Il nuovo pilota della Repsol Honda HRC è già pronto per il suo primo anno da pilota ufficiali, e le idee sembrano essere ben chiare.

`Arrivare davanti al mio nuovo compagno di squadra nella prossima stagione sarebbe importante, non smetterò mai di crederci, ma comunque il mio obbiettivo principale nei prossimi mesi sarà combattere in ogni gara per arrivare sul podio, cercando di essere costanti per tutta la stagione con la mia nuova Honda HRC´. Sono queste le prime parole di Andrea Dovizioso, ospite della 66ª fiera del ciclo e motociclo di Milano, dove l'italiano non fa mistero delle sue ambizioni ora che è finalmente un pilota ufficiale.

`Nonostante il pacchetto a disposizione non fosse al top, la mia moto si è sempre espressa su livelli più che soddisfacenti per tutto l'arco della stagione; raramente però ho guidato come avrei voluto,´ ha continuato Dovi, riferendosi alla stagione 2008, passata in sella alla Honda Satellite Jir Scot.

Il bravo pilota italiano fa poi il punto sui probabili reali rivali del prossimo anno, con cui potrà pero' combattere ad armi pari, potendo sfruttare la potenza della sua RC212V.

`Dani è un ex Campione del mondo e rimane un gran pilota, ma soprattutto è un bravo ragazzo, dal carattere tranquillo; probabilmente è anche più timido di me; forse è per questo che ancora non abbiamo avuto modo di instaurare un grande feeling, ma abbiamo tutta una stagione per farlo! Credo che in pista non sia in grado di esprimere tutto il suo potenziale, forse anche per colpe da imputare al suo manager,´ ha detto Dovizioso prima di chiudere con un pensiero all'amico Campione del Mondo Valentino Rossi.

`Valentino è un amico, ho un buon rapporto con lui. La scorsa stagione lo ha visto trionfare di nuovo, anche se il più veloce in pista nell'arco di tutta la stagione è stato senza dubbio Stoner. Questo dimostra che non sempre vince il più veloce, ma chi ha più costanza, gara dopo gara.Io studio molto i piloti che gareggiano con me, in special modo campioni assoluti come Valentino´.

Tags:
MotoGP, 2008, Andrea Dovizioso, Repsol Honda Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›