Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Marco Simoncelli racconta la sua stagione da Campione

Marco Simoncelli racconta la sua stagione da Campione

Torna ai microfoni di motogp.com il Campione del Mondo 250 Marco Simoncelli, che ci svela i segreti del suo 2008.

Il prossimo anno non si confronterà con Valentino Rossi perchè lo ha scelto lui. Ha vinto e vuole continuare a farlo, almeno nel 2009, ancora nel quarto di litro. Marco Simoncelli è la grande realtà del motociclismo italiano, che quest'anno ha zittito anche i più scettici con una stagione da vero campione.

`È stata una stagione speciale perché arrivavo da due anni difficili,´ha dichiarato il pilota Gilera. `Quest'anno son partito con una LE, che non era ufficiale ma che era una buona moto. Siamo riusciti a prepararla bene ed ero sempre veloce fin dall'inizio del Campionato´.

`Sono stato spesso sul podio e dopo due vittorie a metà stagione è arrivata anche la moto ufficiale e con quella l'ultima parte dell'anno è stato un po' piu facile´.

Come lo stesso Simoncelli afferma i precedenti due anni non sono stati i più felici, senza vittoria e senza gloria sia il 2006 che il 2007, motivo che rende ancor più importante il titolo di questo pilota che ha trovato il lato positivo in due stagioni cosi buie.

`Nel 2006 avevo una moto ufficiale e nel 2007 me l'hanno tolta. Le motivazioni son sempre state alte ma quando il risultato non arriva è più dura. È in quei momenti che però bisogna trovare la forza per lavorare al meglio con la squadra. Grazie a questi momenti siamo diventati più squadra´.

Con il titolo sono arrivate anche le vittorie, e quale miglior sensazione se non quella di vincere davanti al proprio pubblico, nonostante qualche polemica.

`Sono stato 2 anni senza vincere e tornare alla vittoria al Mugello è stato eccezionale. Molti hanno detto che è stata una vittoria macchiata dall'incidente con Barbera. Io non la penso cosi, è stato un caso: io sono stato fortunato e lui no. Era l'inizio dell'ultimo giro e semplicemente non volevo lasciargli la scia´.

Il duello con Barbera si è protratto per gran parte della stagione, ma non in Australia, dove Simoncelli, pur giungendo terzo, si è laureato Campione del Mondo.

`In griglia e in gara ero abbastanza teso e nervoso. Nella prima parte di gara pensavo di poter vincere, poi ho preso un paio di rischi e ho preferito correre per arrivare,´ha dichiarato sinceramente Marco. `Purtroppo arrivato al traguardo volevo andare a salutare la squadra, ma tra tensione e caldo io stavo veramente male, potevo svenire da un momento all'altro e quindi non mi son reso conto di quello che era successo´.

Tags:
250cc, 2008, Marco Simoncelli, Metis Gilera

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›