Acquisto Biglietti
VideoPass purchase

Il rapporto Toseland-Edwards rivisto da Poncharal

Il capo della Tech 3 Yamaha Herve Poncharal ha ammesso che la relazione tra i suoi piloti Colin Edwards e James Toseland non sia tra le migliori.

A seguito del suo arrivo in MotoGP, James Toseland lo scorso anno ha immediatamente avuto qualche screzio con il compagno di squadra Colin Edwards, screzi che sono aumentati quest'anno dopo il cambio di meccanici tra i due piloti.

Edwards, lavorando con il capo meccanico Garry Reinders, era stato più che felice di aiutare il rookie inglese, al lavoro con Guy Coulon, ad ambientarsi.

Alla fine della stagione, con i risultati che parlavano in favore del texano, Poncharal ha ricevuto da parte di Toseland la richiesta di lavorare nella sua seconda stagione con Reinders.

Poncharal prima di pronunciarsi sul possibile cambio ha parlato con tutte le parti, facendo arrabbiare Edwards, che non ha mancato di pronunciarsi in più occasioni sull'accaduto.

Come ha chiarito Poncharal, `Colin non era molto contento perché avrebbe preferito essere maggiormente coinvolto nelle decisioni del team, ma ha accettato la cosa. da lì in poi Colin ha avuto un inizio stagione da sogno, registrando grandi tempi sia a Jerez a novembre che a Sepang con la nuova moto. Ora è molto soddisfatto´.

Spiegando le logiche che hanno mosso il cambio di meccanici nel team, Poncharal ha aggiunto, `Ho capito il punto di vista di James, perché Garry vive in Inghilterra molto vicino a James, e parla molto meglio inglese rispetto a Guy. James e Garry hanno trascorso molto tempo insieme lo scorso anno viaggiando dall'Inghilterra e a James piace comunicare con il suo capo meccanico alla fine di ogni GP´.

Nonostante le recenti dichiarazioni di Edwards, il boss del team Tech3 ha mantenuto la consueta vena positiva, concludendo: `Non posso dire molto su quanto dichiarato da Colin perché quella è la sua visione, ma tutti sanno che il primo obiettivo di un pilota è battere il proprio compagno di squadra. James è migliorato molto lo scorso anno e quest'anno i due saranno molto vicini, ci sarà da divertirsi´.

`Tutto ciò ad ogni modo è positivo perché crea attenzioni mediatiche sul team, c'è qualcosa di interessante su cui parlare. E se tutto ciò servirà a motivare maggiormente Colin e James, ben venga! Non vedremo mai due piloti andare in vacanza insieme perché questo è uno sport individuale. Si rispettano, e se non si parlano più che problema c'è? Darò loro il massimo supporto possibile in ogni caso´.

Tags:
MotoGP, 2009, Monster Yamaha Tech 3

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›