Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

De Angelis: `in Qatar per ulteriori conferme´

De Angelis: `in Qatar per ulteriori conferme´

Il giovane talento del team Gresini si prepara al secondo test prestagionale sul circuito internazionale di Losail in Qatar.

Al secondo anno in MotoGP Alex De Angelis si prepara ad una stagione necessariamente positiva, dopo un 2008 non all'altezza delle aspettative. Alex che proprio oggi compie 25 anni, è stato raggiunto dai microfoni di motogp.com per un'intervista a tutto campo.

Solo 12º in Malesia in una tre giorni di test in cui il sammarinese ha dovuto conoscere il suo nuovo mezzo, Alex è positivo e si dice soddisfatto soprattutto riguardo le potenzialità della sua RC212V:

"È sempre molto difficile tirare le somme dopo un solo test. Come tutti sanno Honda ha fatto una moto completamente nuova rispetto allo scorso anno, tra il motore a valvole pneumatiche, il telaio diverso e le gomme nuove per tutti, non è semplice dire già a che punto siamo".

"Quello di cui sono certo è che la velocità di punta è aumentata nettamente e dai dati della telemetria ne abbiamo la conferma," ha continuato De Angelis. "Questa cosa è decisamente positiva, ma dovremo aspettare qualche altro circuito per avere idee più chiare".

Il prossimo circuito che accoglierà De Angelis, insieme a tutta la compagine MotoGP, sarà il circuito internazionale di Losail in Qatar. Tracciato che il `sophomore´ della classe regina sfrutterà per mettere a punto alcuni dettagli, incluse le gomme.

"In Qatar proveremo sicuramente la distanza gara, cosa che non abbiamo fatto in Malesia. Faremo una, o se necessario, due simulazioni di gara, anche per valutare queste nuove gomme come si comportano sotto stress. Con Bridgestone il feeling è già ottimo, e anche con i tecnici con cui lavoravo lo scorso anno. Le gomme sono leggermente differenti, ma mi auguro che i problemi più grandi li abbiano i piloti provenienti da Michelin".

Il 2009 si preannuncia all'insegna delle novità. Da una parte la possibilità che Honda decida di limitare il numero dei giri del nuovo motore a valvole pneumatiche per i piloti privati, dall'altra la certezza del cambio dei regolamenti da parte della FIM, con la riduzione delle sessioni di prova.

"Essendo un pilota privato sono consapevole di non poter avere tutte le possibilità di quelli ufficiali, limitazione del motore compresa. Quello che posso fare è provare ad essere il migliore dei piloti privati e sperare che Honda mi conceda qualcosa in più a breve," ha dichiarato il sammarinese sulle possibili limitazioni al proprio motore. "Come pilota voglio sempre avere tutto il massimo per poter correre, ma è anche vero che me lo devo guadagnare".

Riguardo le modifiche FIM ha aggiunto: "Parlando da pilota mi piacerebbe rimanere in moto più tempo possibile. Avere meno tempo per provare mi limita e limita un po' tutti. Andiamo verso un periodo economicamente difficile, io rispetto le decisioni di costruttori e team, l'importante è che i regolamenti siano uguali per tutti".

Per concludere una considerazione sul team e sul suo "nuovo" compagno di squadra Toni Elias. "Siamo stati compagni di squadra già in 125. Toni è un bravissimo ragazzo e chiaramente lui farà la sua strada come io la mia. Ad ogni modo io avrò accesso alla sua telemetria e lui alla mia, quindì alla base di tutto ci sarà collaborazione e voglia di fare bene. Siamo un team privato e per andare più forte degli altri dobbiamo necessariamente darci una mano".

Il pilota del Team San Carlo Honda Gresini sarà di nuovo in pista a partire da domenica 1 marzo sul circuito di Losail, per i test notturni di Qatar.

Tags:
MotoGP, 2009, Alex de Angelis, San Carlo Honda Gresini

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›