Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Mamola: "Stoner avvantaggiato dalle modifiche al regolamento"

Mamola: 'Stoner avvantaggiato dalle modifiche al regolamento'

L'ex vice campione del mondo Randy Mamola ha parlato con motogp.com, rivelando le sue aspettative per questa stagione 2009 nella classe regina.

Figura conosciuta e sempre presente nel paddock MotoGP, Randy Mamola ha seguito da vicino gli sviluppi della pre stagione nella classe regina, giungendo alla conclusione che Casey Stoner potrebbe avvantaggiarsi dal modifica del regolamento che prevede la riduzione delle sessioni di prova.

Non a caso, l'australiano è stato il più veloce in entrambi gli appuntamenti di Sepang e Losail, pur non sfruttando a pieno le sue sessioni a causa del polso, operato in novembre.

Ad ogni modo, secondo Mamola, tutto sarà più chiaro nel secondo appuntamento della stagione, “La vera sfida arriverà con il Giappone," ha detto l'americano. "Lì i piloti avranno davvero solo 3 sessioni da 45 minuti per preparare le loro moto, non 5 o 6 ore come nei test. I due piloti più forti sono Casey e Valentino, e da questo punto di vista Casey è favorito, perché più rapido con la messa a punto della sua Ducati”.

Rimanendo sulla questione delle modifiche al regolamento, Mamola ha poi detto la sua riguardo la monogomma: “I piloti si sono detti più o meno favorevoli a questo cambiamento, ma tutto ciò metterà pressione sui team e sugli stessi piloti. Detto questo, è chiaro che un team come Suzuki, che ha preparato due telai durante l'inverno per poter sfruttare al meglio le proprie gomme, si trova in un punto di vantaggio, come ha dimostrato nei primi due test dell'anno. Tutti hanno le stesse gomme, ma non tutti possono vantare un buon telaio e un buon assetto da gara: non è facile come sembra”.

Dopo aver parlato dei due favoritissimi Stoner e Rossi, Mamola ha voluto chiudere commentando le possibilità dei due spagnoli Pedrosa e Lorenzo: "Il pilota della Repsol non è abituato a tenere i propri muscoli fermi per 4 settimane e ciò implicherà che in Qatar potrà giusto correre per qualche punto; discorso diverso per Lorenzo che ha fatto benissimo negli ultimi test di Qatar, e il fatto che il miglior tempo sia arrivato durante una simulazione è molto incoraggiante”.

Tags:
MotoGP, 2009

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›