Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Sei piloti per sei bandiere

Sei piloti per sei bandiere

Piloti provenienti da Finlandia, Russia, Olanda, San Marino, Austria e Thailandia rappresenteranno da soli i propri paesi nel Campionato del Mondo.

In un Campionato dominato da italiani e spagnoli, con una buona rappresentativa di paesi come Francia, Gran Bretagna, Stati Uniti, Australia e Germania, sono altre le nazioni che cercano spazio grazie ai propri singoli rappresentanti. Quest'anno nelle 'entry list' sono presenti sei piloti a fare da ambasciatori unici nel Campionato del Mondo tra tutte le categorie.

In cima alla lista troviamo in sammarinese Alex de Angelis, al suo secondo anno in sella ad una 800cc. Rappresentando la piccola repubblica, il pilota della San Carlo Honda Gresini è rimasto il solo a difendere i colori bianco azzurri dopo la decisione di Manuel Poggiali, due volte Campione del Mondo (2001 e 2003), di abbandonare le corse.

Chiamato a raddoppiare i titoli finlandesi (al momento l'unico appartiene a Jarno Saarinen) è Mika Kallio. L'vice Campione del Mondo classe 125 è al via della sua prima stagione in MotoGP, ai comandi di una Ducati Pramac Racing.

Austria e Olanda hanno contato in passato su un buon numero di piloti, ma quest'anno dovranno accontentarsi di un solo pilota: saranno infatti rispettivamente Michael Ranseder e il nuovo arrivato in 125 Jasper Iwema i soli piloti a difendere i colori delle due nazioni.

Il più pittoresco è probabilmente l'arrivo in 250 del russo Vladamir Leonov, che riporta il suo paese nel Campionato del Mondo dopo decenni. Gli unici piloti ad andare a punti furono infatti Nikolai Sevostayanov e Endel Kiisa rispettivamente in 500 e 250 sul finire degli anni sessanta, circa vent'anni prima della caduta dell'U.S.S.R.

Il pilota più celebrato per il suo ruolo promotore delle due ruote nel suo paese è, per chiudere, Ratthapark Wilairot, che dopo un'apparizione come wildcard nel 2006, si è guadagnato un posto da titolare nella griglia del quarto di litro.

I sei piloti, che valgono altrettante speranze per i propri paesi, inizieranno la propria stagione il 12 aprile in Qatar.

Tags:
MotoGP, 2009

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›