Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Gibernau torna in sella a Jerez

Gibernau  torna in sella a Jerez

Il pilota di Barcellona torna questo fine settimana in azione dopo aver recuperato dalla lesione alla spalla sinistra che lo aveva costretto a perdere il test di Qatar.

Sete Gibernau tornerà in pista questo fine settimana a Jerez de la Frontera per i test ufficiali MotoGP, un appuntamento che vedrà riuniti praticamente tutti i piloti del Campionato del Mondo. Il pilota del team Grupo Francisco Hernando sarà costretto ad un rientro in punta di piedi per non pregiudicare il recupero dall'infortunio alla spalla sinistra.

Gibernau, dopo un periodo di riposo forzato, la settimana scorsa si è recato a Borgo Panigale per conoscere nei dettagli lo sviluppo della sua Desmosedici GP9, realizzato dal suo team dopo il test di Malesia.

”Rientro dall'Italia soddisfatto,” ha detto Sete in un intervista a motogp.com. “A Jerez non potrò rimanere granché in pista, il piano sarà ritrovare fiducia con la moto”.

"Tutta la spalla è stata coinvolta dall'infortunio, ma sta recuperando bene. Io non sono comunque al 100%. Il fatto di essere rimasto per molto tempo fermo, mi costringerà a non poter forzare nei prossimi test. Vivremo alla giornata, pochi giri il sabato e vedremo domenica. Ovviamente non voglio fare nulla che peggiori la situazione,” ha aggiunto il pilota Ducati.

Gibernau ha riconosciuto che l'infortunio ha alterato i piani di pre-stagione aggiungendo: "Nelle prime gare di Giappone e Qatar sarebbe stato tutto diverso se non mi fossi infortunato, ma l'importante è non fare passi indietro. Vogliamo che il test di Jerez sia un punto per ripartire, e lo stesso vale per il Qatar. Dovrò allenarmi fino a quando il fisico me lo concederà".

.

Il pilota spagnolo nonostante la sfortunata prima parte del 2009 non perde il buon umore, e sottolinea gli aspetti positivi del progetto dei fratellli Pablo e Gelete Nieto.

"Solo il fatto di essere nel test di Jerez, un'uscita ufficiale, il fatto di essere un team completamente nuovo, nato dal nulla, e il fatto che io sia parte di questo progetto, tutto questo è positivo. Questo fa parte del lavoro che volevo fare per essere soddisfatto e ci siamo riusciti,” ha continuato il vice campione del Mondo 2003 e 2004. “Non è facile creare un team da zero in MotoGP e noi stiamo procedendo bene. Se nella prima gara potremo giocarcela, partendo da zero, l'obiettivo sarà completato".

Tags:
MotoGP, 2009, Sete Gibernau, Grupo Francisco Hernando

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›