Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Dovizioso: “Stiamo migliorando, ma non è sufficiente”

Dovizioso: “Stiamo migliorando, ma non è sufficiente”

Il pilota Repsol Honda 2009 Andrea Dovizioso ha avuto un impegnativo finale di test a Jerez de la Frontera, e ha ancora molto da fare prima della gara inaugurale di Qatar.

Caricato di responsabilità a causa dell'assenza forzata del suo compagno di squadra Dani Pedrosa, Andrea Dovizioso ha continuato lo sviluppo della sua RC212V anche sul circuito di Jerez de la Frontera, ultimo stadio della pre-stagione.

“Non è andata male e il mio tempo sul giro era buono, ma Stoner è stato incredibile! Abbiamo risolto alcuni problemi che avevamo, ma non è ancora sufficiente. Dobbiamo continuare a lavorare, anche perché la pioggia di domenica pomeriggio non ci ha aiutato granché”.

La domenica di Dovizioso si è divisa in tre parti: una sessione mattutina in cui ha chiuso 5º, migliorando il suo tempo di sabato, la sessione del BMW M Award completata in settima posizione, e una terza in cui provando sotto la pioggia ha fatto registrare il tempo più rapido, anche se mancavano parecchi piloti in pista.

Nel dettaglio Dovizioso ha così sintetizzato la situazione di Honda in questo momento: “Il feeling con Bridgestones ora è ottimo. Il setting non è ancora al 100%, ma la confidenza con la parte anteriore continua a migliorare. Al contrario il grip nel posteriore ha bisogno di qualcosa in più".

A commentare la chiusura della fase pre-stagionale è stato anche il team manager Honda Kazuhiko Yamano, che ha aggiunto: “Abbiamo fatto parecchi passi avanti e questo è positivo per Repsol Honda, sebbene ci sia ancora un considerevole gap con i primissimi. Non siamo ancora ai massimi livelli, abbiamo un gran potenziale con questa moto e Andrea ha lavorato duro in questo fine settimana”.

Tags:
MotoGP, 2009, Andrea Dovizioso, Repsol Honda Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›