Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Hayden riflette sulla sua ‘disastrosa’ sessione

Hayden riflette sulla sua ‘disastrosa’ sessione

Il nuovo arrivato in casa Ducati Marlboro Nicky Hayden ha incontrato parecchi problemi nel pomeriggio di ieri a Jerez, concludendo fuori dalla top ten nella prova del BMW M Award.

Se in Ducati ieri si è festeggiato il trionfo a mani basse di Casey Stoner, l'altra faccia della medaglia riguarda senza dubbio la prestazione del compagno di squadra dell'australiano, Nicky Hayden.

L'americano ha chiuso 11º con un ritardo dalla vetta di ben 1.755s, occupato ad adattarsi alla Desmosedici GP9 e alle gomme Bridgestone, ma non solo. Hayden si è infatti reso protagonista di un infelice uscita di pista a grande velocità, che fortunatamente non si è trasformata in una caduta, permettendo il suo immediato rientro in pista.

“Questa mattina abbiamo fatto dei piccolo passi in avanti quindi sono riuscito a fare dei giri abbastanza buoni ma le qualifiche sono state molto difficili. Abbiamo fatto delle modifiche nell’intervallo del pranzo ma queste hanno richiesto troppo tempo per essere completate e ho perso i primi dieci minuti della sessione. Poi quando sono uscito, la frizione ha cominciato a fare i capricci ed ho dovuto passare alla moto due, che avevo usato molto poco durante il fine settimana e che mi dava un feeling abbastanza diverso”.

Ora tutte le preoccupazioni e le speranze si spostano in Qatar, dove Hayden correrà la sua prima gara ufficiale in Ducati il 12 aprile: “Avrei voluto essere più vicino a Casey, che ha dimostrato molto bene di cosa sia capace questa moto, ma ormai siamo arrivati all’inizio del mondiale quindi andremo in Qatar, ci impegneremo al massimo e vedremo cosa succede”.

Tags:
MotoGP, 2009, Nicky Hayden, Ducati Marlboro Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›