Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Amarcord nella conferenza stampa del Commercialbank Grand Prix of Qatar

Amarcord nella conferenza stampa del Commercialbank Grand Prix of Qatar

Rossi e Gibernau tra i protagonisti del quintetto MotoGP presente in conferenza stampa a Losail.

Il tempo delle parole è quasi terminato, e l'ultima occasione per avere dichiarazioni dalle stelle della MotoGP, prima che inizi il Campionato, è stata la conferenza stampa tenutasi a Losail questo giovedì. I presenti erano Valentino Rossi (Fiat Yamaha), Casey Stoner (Ducati Marlboro), Andrea Dovizioso (Repsol Honda), Chris Vermeulen (Rizla Suzuki) e Sete Gibernau (Grupo Francisco Hernando) che hanno risposto alle numerose domande della stampa locale e internazionale.

“Sono eccitato come se fossimo nel 1996; quando non sentirò questa emozione, sarà il momento di andarmene a casa,” ha detto l'attuale Campione del Mondo Rossi. “Vogliamo tutti capire il nostro livello in uno scenario vero, diverso da quello dei test. Non eravamo al 100% quando abbiamo provato qui il mese scorso, ma siamo migliorati da allora”.

Altro pilota ad affermare la necessità di capire il proprio livello in gara è stato Andrea Dovizioso, che al contrario di Rossi ha ottimi ricordi del suo debutto a Losail 2008: “Lo scorso anno è stato molto buono, e ora qui abbiamo alcuni dati per la nuova moto. Continueremo a lavorare," ha promesso l'italiano.

“Sono sicuro che saremo capaci di iniziare la stagione ad un livello ragionevole,” ha aggiunto da parte sua Stoner, vincitore delle ultime due edizioni della corsa araba. “Con il nuovo telaio la moto ha fatto grandi progressi e con il forcellone la Ducati si muove molto meno. È più facile da guidare per me”.

Vermeulen ha dichiarato che nonostante la Suzuki non sia ancora una 'moto perfetta', è soddisfatto del lavoro invernale e pre-stagionale: “Il nostro obiettivo è il podio, ma in tanti vogliono salirci, e non c'è posto per tutti”.

La prima conferenza stampa della stagione non poteva essere momento migliore per rivedere il volto sorridente di Sete Gibernau, il cui obiettivo in Qatar sarà quello di riuscire a concludere la gara, sperando che la spalla non crei troppi problemi. Le domande della stampa miravano però ad altro rispetto all'infortunio dello spagnolo, ovvero alla relazione tra lui e il sei volte Campione del Mondo Valentino Rossi.

“Gli anni migliori della mia vita li ho passati in MotoGP, correndo contro il pilota che molti di voi considerano il migliore di sempre," ha detto Gibernau. “Ho passato grandi momenti con lui anche fuori dalla pista, e sono orgoglioso di essere tornato”. Potranno quindì i due tornare ad essere amici? a sentire Rossi si direbbe proprio di sì: "Spero di vederlo davanti, ma non davanti a me!" ha scherzato il pilota di Tavullia.

Come sempre potrai seguire il Commercialbank Grand Prix of Qatar con un VideoPass in alta risoluzione, disponibile su motogp.com per soli 12.95€ . VideoPass in alta risoluzione e standard per la gara d'apertura sono acquistabili nella sezione VideoPass.

Tags:
MotoGP, 2009, COMMERCIALBANK GRAND PRIX OF QATAR

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›