Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Iannone: rimonta perfetta a Motegi

Iannone: rimonta perfetta a Motegi

L'abruzzese parte male con le slick, ma con la pista asciutta recupera 11 posizioni in meno di dieci giri e si aggiudica il Polini Grand Prix of Japan

La pioggia non c'è, ma le temperature basse e l'asfalto ancora umido caratterizzano l'inizio di questo Polini Grand Prix of Japan classe 125. Andrea Iannone parte in pole position, con il rivale Julian Simon al suo fianco.

Quasi tutti i piloti in pista con pneumatici slick, tra i primi solo Terol e Simon con gomme da bagnato e intermedie rispettivamente.

Proprio il pilota della Jack-Jones trova una partenza perfetta e si pone davanti a tutti. Al suo inseguimento Webb, e il compagno di squadra Corsi che partiva 17º. Appena dietro i favoriti Iannone e Simon. Cadute per Lorenzo Savadori e Jasper Iwema.

Dopo 4 giri è Danni Webb a creare il vuoto dietro di sè, mentre solo Simone Corsi regge il ritmo dell'inglese, anche se a più di 4 secondi di distacco.

Gara emozionante con i piloti dalla 10ª alla 14ª posizione con gomme slick che girano 2 secondi più rapidi della testa della corsa. Tra loro anche Andrea Iannone, al momento 12º a 27 secondi da Webb. Cade anche Scott Redding.

A dieci giri dal termine grande rimonta di Julian Simon che dopo una partenza tremenda, sfrutta la sua gomma intermedia per rientrare in 2ª posizione; stessa storia per Pol Espargaro ora 3º.

A otto giri dal termine rimonta conclusa per lo spagnolo della Bancaja Aspar, che si avvia alla prima vittoria della stagione. Medesimo copione sia per Espargaro che per il vincitore dello scorso anno Stefan Bradl, che si mettono in 2ª e 3ª posizione.

I giochi sembrano chiusi, ma Andrea Iannone, che partiva con gomme slick, sembra avere una marcia in più. A 6 giri la primi vittima è Bradl, 2 giri più tardi tocca a Pol Espargaro e nella stessa tornata anche Simon finisce nella rete dell'abruzzese.

Iannone vince il suo secondo GP consecutivo, il terzo in carriera, ed è ora sempre più leader del mondiale con 37,5 punti. Completano il podio Julian Simon (Bancaja Aspar) e Pol Espargaro (Derbi Racing).

Stefan Bradl (Viessmann Kiefer Racing), Marc Marquez (Red Bull KTM Motorsport) e Sandro Cortese (Ajo Interwetten) chiudono la top six di questo Polini Grand Prix of Japan.

Tags:
125cc, 2009, POLINI GRAND PRIX OF JAPAN, RAC

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›