Acquisto Biglietti
VideoPass purchase

Stoner implacabile in Qatar

L'australiano dimostra velocità e grande tenuta atletica conquistando i primi 25 punti di una lunga stagione. Rossi e Lorenzo completano il podio

Dopo un fine settimana in cui è successo davvero di tutto, la classe regina scende in pista per il primo show stagionale nel Commercialbank Grand Prix of Qatar. Stoner parte in pole position, tallonato dalle Fiat Yamaha di Rossi e Lorenzo in seconda posizione.

Nel primo Gran Premio di lunedì di sempre, Casey Stoner dimostra di essere implacabile sul circuito di Losail: parte in testa e chiude nella stessa posizione senza mai dare alcun segno di cedimento agli avversari. Il polso, da tanti indicato come un possibile punto debole del Campione del Mondo 2007, risponde alla perfezione e all'australiano non resta che condurre una gara in solitaria che lo porta alla conquista dei primi 25 punti stagionali.

Da sottolineare anche la grande partenza di Loris Capirossi, che dalla quinta posizione raggiunge la seconda, salvo poi cadere dopo 7 giri quando era in lotta per il podio con Andrea Dovizioso.

Valentino Rossi non delude anche se la medaglia d'argento è una medaglia d'oro persa per il sei volte Campione del Mondo. Tra le attenuanti un'uscita dai blocchi non perfetta, anche se il ritmo imposto dall'australiano era impressionante e solo a tratti il 'Dottore' è stato in grado di correre sugli stessi tempi.

Bene, se non benissimo Jorge Lorenzo. Lo spagnolo fa peggio dello scorso anno quando fu secondo alle spalle di Stoner, ma dimostra grande concentrazione e ritmo, anche quando sembra perdere contatto con la testa della corsa. Interessante ancora una volta la sfida nella sfida con il rivale di sempre Andrea Dovizioso: l'italiano lotta finché può per il podio salvo poi chiudere 5º, a causa del prepotente rientro dell'americano della Monster Yamaha Tech3, Colin Edwards (4o).

Esordio positivo per Mika Kallio, ottavo con la Desmosedici GP9 della Pramac Racing. Davanti a lui si piazzano Alex De Angelis (San Carlo Honda Gresini) e Chris Vermeulen (Rizla Suzuki).

Oltre alla caduta di Loris Capirossi, escursioni fuori programma anche per Marco Melandri (Hayate Racing), e James Toseland (Monster Yamaha Tech3), rispettivamente 14º e 16º. Infine momento ad alta tensione con protagonisti Dani Pedrosa (11º alla fine) e Alex De Angelis: il sammarinese durante un sorpasso tocca lo spagnolo che rischia grosso, ma rimane in sella alla sua RC212V.

Dopo un fine settimana di riposo, la MotoGP tornerà per Polini Grand Prix of Japan, di scena a Motegi dal 24 al 26 aprile.

Tags:
MotoGP, 2009, RAC

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›