Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Le Mans accoglie le stelle della MotoGP

Le Mans accoglie le stelle della MotoGP

Inizia con la classica conferenza stampa il lungo fine settimana del Grand Prix de France, con gli eventi di Le Mans e Parigi.

Il paddock di Le Mans apre i battenti in un'atmosfera del tutto differente rispetto a quella di due settimane fa a Jerez. Qui regnano calma e un grigiore che fa pensare ad un fine settimana complicato sotto l'aspetto delle condizioni climatiche.

A seguito dell'evento di Parigi che lo ha visto protagonista, Rossi ha effettuato un rapido viaggio in elicottero che gli ha permesso di presenziare alla conferenza stampa di Le Mans, insieme a Casey Stoner, Colin Edwards, Randy de Puniet e Marco Melandri. Tra i primi a parlare, il rivale del Campione del Mondo Casey Stoner, tra i principali candidati alla vittoria, visto che Ducati qui non ha ancora assaporato il primo gradino del podio.

“Le cose possono sempre cambiare,” ha dichiarato l'australiano. “È una pista abbastanza difficile per me, e forse c'è qualcosa in me che non mi permette di comprendere a fondo questo circuito. Abbiamo avuto parecchie opportunità qui, ma non siamo mai riusciti a raggiungere il risultato che avremmo voluto. Qui mi trovo bene, ma nel giorno della gara è sempre mancato qualcosa. Quest'anno siamo fiduciosi, grazie anche al risultato di Jerez”.

A lato della sfida preannunciata tra Stoner e Rossi, che della pista di Le Mans è sempre stato soddisfatto visti i risultati di Yamaha, è stato dato grande risatlo al pilota di casa Randy de Puniet. Il pilota della LCR Honda si è detto fiducioso per questo appuntamento.

“La gara in Spagna è stato un passo importante per prepararmi al mio GP di casa,” dichiara De Puniet. “Ad ogni modo qui ripartiamo da zero. Stiamo migliorando ad ogni gara, sia a livello di messa a punto che di gomme”.

Marco Melandri ha chiuso il giro di dichiarazioni, parlando soprattuto della sua rinascita firmata Hayate Racing. L'italiano a Le Mans vinse nel 2006 e si piazzo sul podio l'anno successivo.

Le sessioni libere inizieranno domani alle 13,55 per la classe regina e torneranno ad essere di un'ora. I piloti hanno insistito parecchio per il ritorno a questo programma di orari, ma non Colin Edwards, che ha riguardo chiude con una battuta: "Facciamo tutto la domenica: warm up, qualifiche e gara. Le cose qui per Yamaha vanno sempre piuttosto bene fin da subito, potrebbe essere un vantaggio per noi!”

Tags:
MotoGP, 2009, GRAND PRIX DE FRANCE

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›