Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Punti di vista sull'incidente Hayden-Kallio

Punti di vista sull'incidente Hayden-Kallio

Mika Kallio per la seconda volta in stagione non termina la gara, la colpa è di Nicky Hayden?

A seguito delle confortanti prestazioni di Qatar e Giappone, Kallio non trova pace dopo le cadute di Jerez e Le Mans. Le condizioni avverse del GP di Francia non hanno aiutato il finlandese, sorprendentemente unico, insieme a Rossi, a cadere durante la gara.

Non una caduta qualunque perché di mezzo c'erano due Desmosedici, quella del pilota Pramac, e quella ufficiale di Nicky Hayden. I due prototipi sono entrati in contatto durante il sorpasso di Kallio sull'americano, ma entrambi ne sono usciti con conseguenze negative.

Il pilota della Pramac Racing Kallio ha così raccontato l'incidente, “Stavamo facendo davvero bene oggi. Avevo scelto il momento giusto per cambiare la moto e mi trovavo in ottima posizione. Raggiunto Hayden ho cercato di superarlo all'interno ma lui ha cambiato improvvisamente traiettoria e per evitarlo mi ha costretto ad andare all'esterno proprio dove c'era una pozza d'acqua. Probabilmente non mi ha visto. Sono davvero dispiaciuto perché oggi mi sentivo davvero bene”.

La versione di Hayden è stata, “Ero ottavo quando Kallio è caduto e la sua moto mi ha toccato. Sono stato fortunato a non cadere perché l’impatto è stato forte, si può vedere un bel segno lasciato dalla gomma sulla carena, ma sono uscito di pista. Mi è costato diverse posizioni e mi ha anche danneggiato un cablaggio della velocità della ruota anteriore il che non è stato particolarmente grave perché ce ne sono due, ma il tutto non ha aiutato”.

Fabiano Sterlacchini, Direttore Tecnico Pramac Racing ha commentato: “Mika è scivolato a causa di una pozza d'acqua incontrata durante un sorpasso di un pilota molto più lento che non l'aveva visto. Non c'è molto da dire. Abbiamo la convinzione che il nostro pilota possa fare davvero bene in ogni Gran Premio, dobbiamo solo avere un po' di fortuna in più”.

Tags:
MotoGP, 2009, GRAND PRIX DE FRANCE, Mika Kallio, Pramac Racing

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›