Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Poncharal commosso per le celebrazioni di Le Mans

Poncharal commosso per le celebrazioni di Le Mans

Hervé Poncharal, boss del team Tech 3, si è emozionato per la quantità di simpatizzanti nel GP di casa che hanno celebrato i suoi 20 anni nelle competizioni.

La scuderia Monster Yamaha Tech 3 non ha ottenuto i grandi risultati che probabilmente sperava nel GP di casa, ma il sempre ottimista Hervé Poncharal ha potuto apprezzare tutti gli aspetti positivi del 20º anniversario del suo team a Le Mans.

La scuderia transalpina, che ha iniziato la sua lunga cavalcata mondiale nel 1989 con Guy Coulon, attuale capo meccanico di Colin Edwards, e Poncharal, è stata la vera attrazione di questo fine settimana, con il patron che ha dichiarato: "È stato emozionante vedere quanta gente tra pubblico, media e tifosi si siano avvicinati per augurarci un felice compleanno. Sono molto sentimentale e la cosa mi ha commosso, " ha ammesso il manager francese.

"Credo che il Grand Prix de France sia sempre ben organizzato, che raccoglie un gran numero di tifosi," ha continuato Poncharal. "Per noi è stato speciale, festeggiavamo i nostri 20 anni. Fare questo lavoro da 20 anni è un sentimento incredibile, perché quando mi guardo alle spalle mi sembra di aver cominciato 2 o 3 anni fa”.

Nella gara MotoGP, Edwards è giunto settimo in un tracciato dove lo scorso anno aveva raggiunto il podio, mentre il suo compagno di squadra James Toseland nono. Riassumendo questo 4º round, Poncharal ha commentato: "Credo che la gara abbia entusiasmato un po' tutti. Per quel che riguarda noi, sapendo che avevamo la velocità per stare sul podio, siamo rimasti un po' delusi. Credo che Colin non avesse sufficiente fiducia nei primi 7/8 giri e lì ha perso molto terreno. Una volta in pista con gomme slick, è stato velocissimo, per questo il risultato è un po' frustrante”.

”Anche James ha fatto un buon recupero. Ha fatto bene in Spagna e qui ha fatto un ulteriore passo in avanti. Ai nostri piloti piacciono sia Mugello che Montmelò e la Yamaha è competitiva lì quindì siamo positivi".

Tags:
MotoGP, 2009, GRAND PRIX DE FRANCE, Monster Yamaha Tech 3

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›