Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Seconda vittoria stagionale per Smith

Seconda vittoria stagionale per Smith

Il Mugello incorona l'inglese che con la vittoria conquista anche la leadership del campionato.

Condizioni complicate sul circuito del Mugello: la pioggia caduta nella prima mattinata rende impossibile prevedere quali saranno gli sviluppi durante la gara, dichiarata ad ogni modo, asciutta.

Ottima partenza della speranza italiana Andrea Iannone (Ongetta Team I.S.P.A.), che dopo nemmeno un giro, è già a ridosso di Julian Simon, primo dopo la partenza. Gara emozionante con Nico Terol e Scott Redding che non vogliono perdersi la bagarre in testa alla gara.

Tutti provano la fuga, ma sono almeno 6 (inclusi tre inglesi) i piloti in testa a sfidarsi ad ogni staccata del rettilineo principale.

A 14 giri dal termine un problema meccanico mette fuori causa Andrea Iannone, il più scatenato con la sua Aprilia RSA del Ongetta Team I.S.P.A.. Si spengono così le possibilità italiane di vittoria, con il primo dei piloti di casa attualmente 13º (Lorenzo Savadori).

Doppia caduta per i piloti della Derbi Racing Efren Vasquez e Joan Olive, mentre in testa alla gara, Simon e Terol inseguono il poleman Bradley Smith. Spettacolare caduta anche per Danny Webb su Degraaf Grand Prix.

La sfida a tre in testa non ha un attimo di respiro con tutti e tre i piloti ad alternarsi in prima posizione. Problema per il leader del mondiale Julian Simon a tre giri dal termine.

La vittoria va ancora una volta a Bradley Smith, che sfrutta, come a Jerez, i problemi ai due principali rivali del mondiale (prima Iannone e poi Simon). Secondo Terol al primo podio stagionale.

Simon con la terza posizione perde la leadership del mondiale a favore del compagno di squadra inglese, e celebra con amarezza il suo GP numero 100 in carriera.

Completano le prime sei posizioni Pol Espargaro (Derbi Racing), Marc Marquez (Red Bull KTM) e Johann Zarco (WTR San Marino)

Tags:
125cc, 2009, GRAN PREMIO D'ITALIA ALICE, RAC

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›