Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Lorenzo senza limiti dopo Assen

Lorenzo senza limiti dopo Assen

Lo spagnolo a Laguna per giocarsela nonostante la poca esperienza su questo circuito.

Non sarà stata la sfida del secolo come quella di Montmeló, ma il risultato non cambia e i punti portati a casa sono i medesimi. Jorge Lorenzo, eccezion fatta per la caduta a Jerez, si sta dimostrando pilota vero e soprattutto il rivale principale di Rossi per il titolo.

Lo spagnolo ad Assen ha conquistato il secondo gradino del podio per la terza volta consecutiva ed in questa stagione può già contare 6 podi incluse due vittorie.

Il messaggio, sempre più chiaro, è che quest'anno il duello si è trasformato in una sfida a tre, in cui lo spagnolo è attualmente il secondo favorito.

Sulla gara di oggi il numero 99 ha commentato: "Sono felice perché nonostante la partenza pessima e alcuni punti in cui perdevo terreno inesorabilmente, ho dato il meglio di me soprattutto nella prima parte di gara".

"Quando ho visto che la gomma anteriore iniziava a chiudersi ho detto basta e ho puntato al secondo posto. Ad ogni modo abbiamo fatto una gara fantastica con un ritmo pazzesco perché abbiamo abbassato di mezzo secondo i tempi delle prove e sinceramente di più non potevamo fare".

Con Laguna Seca arriva un circuito che Lorenzo conosce ben poco per almeno un paio di motivi: da una parte perché nelle categorie inferiori non si corre su questo tracciato, dall'altra perché lo scorso anno all'esordio lo spagnolo cadde al primo giro del GP a stelle e strisce.

Dato che, a sentire le parole di Lorenzo, non preoccupa più di tanto il 2 volte campione del mondo 250...

"Non mi pongo limiti a livello di circuiti e a livello di condizioni. Ho vinto in Giappone (2009) e in Portogallo (2008) senza esserci mai riuscito prima, per cui non credo che i circuiti non siano molto importanti".

Un ultimo commento è andato al connazionale Pedrosa, che con la caduta di oggi si è ufficialmente chiamato fuori dalla lotta per il titolo. "Per aggiudicarsi il campionato dovrebbe vincere tutte le gare e sperare in qualche errore degli altri," ha concluso Lorenzo. "Dani però è un grande pilota e continuerà a lottare per le vittorie fino a fine stagione".

Tags:
MotoGP, 2009, ALICE TT ASSEN, Jorge Lorenzo, Fiat Yamaha Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›