Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Il passato, il presente e il futuro nella conferenza stampa di Laguna Seca

Il passato, il presente e il futuro nella conferenza stampa di Laguna Seca

Rossi, Edwards, Hayden, Dovizioso e Vermeulen insieme per la conferenza stampa di Laguna Seca.

Sarà stata la bella giornata, il jet lag o semplicemente l'eccitazione per il Red Bull U.S. Grand Prix, ma i piloti MotoGP presenti alla conferenza stampa giovedì pomeriggio erano tutti di buon umore. Valentino Rossi, Andrea Dovizioso, Chris Vermeulen e i piloti di casa Colin Edwards e Nicky Hayden hanno fatto la loro apparizione nel centro media di Laguna Seca.

“Mi piace il jet lag americano,” ha iniziato il pilota della Fiat Yamaha Rossi, "Nelle mattinate sono nettamente più in forma rispetto a quando sto in Italia per esempio!”

Rossi, che è stato l'assoluto protagonista dell'edizione 2008 di Laguna Seca ha continuato: “Ho un buon settaggio dalla gara 2008, ma ora devo fare i conti con la pressione per ripetere il risultato dello scorso anno. Colin e Nicky saranno vicini, perché ora montano gomme Bridgestone”.

Il pilota della Repsol Honda Dovizioso ha corso su questa pista una sola volta, e farà il suo debutto con le gomme giapponesi qui. “Sarà interessante provare le gomme su questo tracciato, abbiamo fatto una buona gara nel 2008 e vogliamo ripeterci”.

Rivedendo la gara 2008 il pilota della Rizla Suzuki Vermeulen, ha dichiarato: “Credo che nessuno si ricordi che sono stato terzo qui, ma io sì! Siamo sempre andati forte qui, ed è una pista unica”.

Il due volte trionfatore su questo circuito Nicky Hayden ha commentato: “Solo perché corro in casa, non significa che farò miracoli questo fine settimana”. Il nativo del Kentucky correrà per la prima volta qui con la Ducati Desmosedici GP9.

Edwards, come sempre scherzoso ha poi concluso: “Ho distribuito pistole, e ho marines pronti a sparare alle gomme o ai motori di qualcuno...non ucciderò nessuno sia chiaro".

Poi un complimento diretto al suo ex compagno di squadra. Rivolgendosi ad un giornalista Colin ha aggiunto: “Invece di chiedere a Valentino com'è stato correre con i grandi, perché non chiedi ai grandi com'è stato affrontare il migliore di tutti i tempi?”.

Scopri chi sarà il più grande del Red Bull U.S. Grand Prix, seguendo tutto il fine settimana a partire dalle prime libere programmate per le 22.55 di venerdì ora italiana.

Tags:
MotoGP, 2009, RED BULL U.S. GRAND PRIX

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›