Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Ancora poca fortuna per Stoner

Ancora poca fortuna per Stoner

L'australiano che sembrava aver recuperato un po' di condizione fisica, deve fare i conti ora con una botta all'inguine, rimediato con la caduta a Laguna Seca nella sessione di qualifica.

Il Casey Stoner visto oggi nella sessione di qualifica del Red Bull U.S. Grand Prix è sembrato tornare quello di un tempo, almeno fino agli ultimi minuti.

L'australiano si è infatti giocato la pole position per tutta l'ora di sessione con Jorge Lorenzo, salvo poi cadere a 3 minuti dal finale, concedendo la possibilità a Rossi di sottrargli la seconda posizione.

Stoner è stato visitato rapidamente dalla clinica Mobile, che ha riscontrato una botta all'altezza dell'inguine. Il Campione del Mondo 2007 ha spiegato così quanto successo:

"La gomma è abbastanza dura sul lato destro e ha bisogno di un paio di giri per entrare perfettamente in temperatura. Sfortunatamente nel giro prima della caduta, nella curva più importante per scaldare quel lato della gomma, sono stato rallentato da due piloti e sono rimasto dietro di loro anche nella curva successiva, sempre verso destra".

"Per questo motivo sapevo di non poter spingere al massimo nel giro successivo e all'altezza della curva tre ci ho messo parecchia attenzione ma la gomma posteriore mi è semplicemente partita".

"Ho provato a tenere la moto e controllarla sulla sabbia e il risultato è che sono volato anche io! Ho preso una botta cadendo e ora ho un po' di dolore all'inguine, che non è esattamente il miglior infortunio prima di una gara".

Casey Stoner, come confermato dal pilota e dalla Clinica, sarà sicuramente al via del Red Bull U.S. Grand Prix.

Tags:
MotoGP, 2009, RED BULL U.S. GRAND PRIX, Casey Stoner, Ducati Marlboro Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›